Inaugurato l'asilo nido di Travo. Boiardi: “Il nostro impegno proseguirà”

Inaugurato sabato scorso il nuovo asilo nido di Travo. Ospiterà 28 bambini e avrà un'area dedicata ai lattanti. Il presidente Boiardi: “In questi cinque anni abbiamo realizzato 21 nuovi asili. Se il totale dei comuni piacentini è 48, credo che sia stato fatto un buon lavoro”

Proseguire e migliorare ulteriormente l'impegno dell'amministrazione provinciale per gli asili nido. Questo l'impegno del presidente uscente Gianuligi Boiardi che sabato mattina ha inaugurato il nuovo asilo nido di Travo. Una struttura per l'infanzia realizzata in collaborazione con l'amministrazione comunale e la Fondazione.

Un asilo in grado di ospitare 28 bambini e nel quale è presente anche l'area lattanti, fiore all'occhiello dell'intervento. “Costruire un asilo nido significa andare incontro alle esigenze delle giovani coppie, ma anche del sistema imprenditoriale – ha ribadito Boiardi nel corso del suo intervento -. E in un momento difficile come quello che stiamo affrontando, continuare a garantire servizi di ottima qualità, come ci viene riconosciuto da tutti, significa metterci nelle condizioni di reagire velocemente ed efficacemente alla crisi economica. In questi cinque anni abbiamo realizzato 21 nuovi asili. Se il totale dei comuni piacentini è 48, credo che sia stato fatto un buon lavoro”.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Piacenza, tutte le attività commerciali che sono aperte e fanno consegna a domicilio

  • Coronavirus, la situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 31 marzo

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 26 marzo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento