menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ponte Lenzino, 5 Stelle: «Ennesima conseguenza di decenni di incuria»

Il deputato pentastellato Zanichelli: «Serve un grande piano di manutenzione, non grandi opere superflue»

Il Trebbia gonfio d’acqua si è portato via nel primo pomeriggio di oggi la campata centrale del Ponte Lenzino di Marsaglia sulla Statale 45. Il cedimento del ponte, che attraversa il Trebbia tra i Comuni di Corte Brugnatella e Cerignale, al momento non pare avere provocato vittime o dispersi ma ha comportato ovviamente la chiusura della Statale: ora cominceranno gli inevitabili disagi.

«Che i fiumi e i torrenti ad ottobre si ingrossino e vadano in piena è del tutto naturale e normale. Ma che questi fenomeni stagionali provochino con la puntualità di un orologio svizzero danni al sistema viario e crolli è inaccettabile», afferma il deputato del M5S Davide Zanichelli in una nota. «Che i vecchi partiti, responsabili della mancata manutenzione e dell’incuria negli ultimi decenni, ancora oggi continuino a chiedere grandi opere invece che un grande piano di manutenzione, non ha semplicemente senso. Le grandi opere, se indispensabili, si devono fare, ma, come il M5S ha sempre sostenuto, la priorità è quella di riparare e rinforzare le infrastrutture esistenti. La grandeur e, non di rado, il desiderio di guadagno non possono andare a discapito della sicurezza dei cittadini e del loro diritto a percorrere strade sicure e sempre in funzione. Mi auguro quindi che tutta la politica italiana capisca che la vera grande opera da attuare oggi è la manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture che già abbiamo», conclude il parlamentare pentastellato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Usb: «Non saremo con i Si Cobas davanti alla Cgil»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento