Ponte Trebbia, Veneziani: «Valutiamo l’ipotesi di un guado»

Prima seduta della cabina di regia per valutare la possibilità di una soluzione alla chiusura del ponte sul Trebbia. Esclusa l'idea di un ponte bailey

Raffaele Veneziani

Si è tenuta questa mattina la prima seduta della "cabina di regia" istituita su sollecitazione del Comune di Rottofreno. Presenti alla riunione la Provincia e i comuni di Rottofreno, Piacenza e Calendasco.  «È stata confermata – informa il sindaco di Rottofreno Raffaele Veneziani - la convocazione del tavolo tecnico per la valutazione delle modalità realizzative e dei costi di un guado in prossimità del ponte esistente, con direttrice dalla rampa di accesso alla zona industriale sino a via Foppiani / Via Einaudi in comune di Piacenza. Il confronto tecnico si terrà presumibilmente giovedì 9 febbraio alle ore 10 con la presenza di Parco del Trebbia, Aipo, Arpae.

L'analisi si concentrerà sul guado, poichè il ponte Bailey sarebbe in ogni caso più costoso e quindi ancor più difficile da finanziare. Sarà separatamente costituito tavolo istituzionale con Prefettura, Provincia e Comuni per gestione della viabilità, analisi delle esigenze di sicurezza e sanitarie, organizzazione presenza delle Polizie Municipali e delle Forze dell'Ordine. Ne faranno parte anche rappresentanti delle minoranze consiliari, da nominarsi in consigli comunali di prossima convocazione. Non stiamo lesinando sull'impegno, ma ora serve che tutti i soggetti a qualunque titolo coinvolti "facciano quadrato", ma anche che si tengano le dita incrociate».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento