rotate-mobile
Politica

Regione, in commissione confronto sull’ospedale di Castelsangiovanni

Da una parte Tommaso Foti (Fdi-An), che teme un depotenziamento della struttura, dall’altra parte il Pd e la Giunta, secondo cui l’obiettivo è invece aumentare l’attività e la produttività

Da una parte Tommaso Foti (Fdi-An), che teme un depotenziamento della struttura, dall’altra parte il Pd e la Giunta, secondo cui l’obiettivo è invece aumentare l’attività e la produttività: l’ospedale di Castel San Giovanni in provincia di Piacenza è stato al centro del dibattito questa mattina in commissione Politiche per la salute e politiche sociale, dove sono state discusse un'interrogazione e una risoluzione a firma del consigliere regionale piacentino sul futuro del presidio della Val Tidone rispetto alla riorganizzazione della rete ospedaliera voluta dalla Regione.

Rispondendo all’atto ispettivo, la Giunta regionale ha ricordato che “a Piacenza sono presenti 1161 posti letto tra pubblico e privato, mentre l’obiettivo indicato dalla delibera di Giunta per il dicembre 2016 è quello di arrivare a 1100: non si tratta però di un depotenziamento, ma di una scelta che vuole aumentare la produttività, arrivando a raddoppiare gli interventi a settimana, grazie a modalità organizzative che ben si adattano a medio-piccoli ospedali come quello di Castel San Giovanni”. Si tratta poi, avverte l’assessore competente, di una decisione condivisa: infatti “ci sono stati incontri di confronto sia con la componente professionale che con gli altri attori istituzionali tramite la Conferenza sanitaria”.

Per il capogruppo di Fratelli d'Italia invece, “il problema è come vengono riconvertiti i posti letto: si vuole trasformare l’ospedale in una lungodegenza riabilitativa, così i posti letto rimangono uguali, ma la struttura cambia completamente”. È necessario “evitare danni che diventeranno irreparabili”, e il rischio sarebbe confermato “dalle perplessità traversali su questo tema”. Secondo Foti “il Piano non è stato reso noto unicamente per motivi elettorali, visto che una valida obiezione a queste scelta era arrivata sia dai cittadini, con le raccolte firme, che dal personale medico”, e quindi “è necessario difendere lo status quo su cui abbiamo investito”.

Nel dibattito che ha seguito la risoluzione sullo stesso tema sono intervenuti, oltre a Foti, anche esponenti del Pd: “L’ospedale di Castel San Giovanni è strategico e rilevante, non a caso l’Asl investe e noi tutti concordiamo con la necessità di potenziamento: ma se i nostri servizi rimarranno esattamente come sono oggi, non riusciremo a restare al passo con l’ammodernamento della medicina, per questo abbiamo bisogno di fare scelte e specializzazioni - spiegano Tarasconi e Zappaterra-. Il rispetto per la volontà dei territori che richiama l’opposizione deve tenere conto della maggioranza dei Comuni, la conferenza non è una sede tecnica, le istituzioni prendono decisioni di politica sanitaria che vanno rispettate: in questo caso poi stiamo parlando addirittura di scelte che non sono nemmeno state prese”. La risoluzione di Foti è poi stata respinta con il voto favorevole di Lega, M5s e Fdi-An e il parere contrario del Pd.

Ospedale Castelsangiovanni - Foti (Fd'I-AN): «Il PD con le oligarchie, contro i malati»

"La farsa del Partito Democratico di lotta (sul territorio) e di governo (in Regione) continua con un'altra poco commendevole esibizione", lo sostiene il consigliere regionale piacentino Tommaso Foti, che aggiunge: "Mentre a Castel San Giovanni tutte le forze politiche cittadine convengono di fare fronte unico contro il possibile impoverimento delle funzioni svolte dal presidio ospedaliero, a Bologna i rappresentati del PD, anche quelli piacentini, agiscono all'opposto"."La votazione tenutasi oggi in Commissione per le politiche per la salute,  con tesi al limite del surreale espresse dai rappresentanti del PD, ne è la conferma. Da parte mia - sottolinea il capogruppo di Fratelli d'Italia - in un equilibrato documento ho chiesto alla Giunta Regionale di esprimersi a sostegno dell'ospedale d Castel San Giovanni, al di là delle decisioni che la conferenza territoriale sociale e sanitaria assumerà". Per Foti "Il voto negativo espresso dal PD al riguardo, è la conferma che vi sono consiglieri che anziché farsi portavoce delle richieste dei cittadini e dei territori, preferiscono improvvisarsi ventriloqui dell'Ing. Baldino. Se così non fosse non si vede, infatti,  la ragione di un voto contrario espresso dal PD ad un documento che chiedeva alla Giunta di fornire piene rassicurazioni in ordine alla precisa volontà della stessa di continuare a sostenere il potenziamento del presidio ospedaliero di Castel San Giovanni, anche in ragione della capacità attrattiva vantata dallo stesso nei confronti dei pazienti residenti nella confinante Regione Lombardia".

"Allo stesso modo - continua il capogruppo di Fratelli d'Italia - non vi era ragione per bocciare, da parte dei consiglieri del PD, la richiesta alla Giunta Regionale di volere partecipare ai vertici dell'Ausl di Piacenza la propria ferma contrarietà ad ogni e qualsiasi iniziativa volta a ridurre il livello quantitativo e quantitativo delle prestazioni offerte in detta struttura che deve non solo mantenere ma anche implementare le attività ad oggi svolte, che riscuotono il pieno consenso dei pazienti che alla stessa si rivolgono". "La verità è che i consiglieri del Partito Democratico - polemizza Foti -, per non disturbare i manovratori (cosiddetti tecnici) nominati da Bonaccini a comandare la sanità regionale, tengono il dito ad ipotesi di ristrutturazione dei servizi ospedalieri rivolte contro i più deboli: i malati e la popolazione locale". "Non c'è che dire, se non da rabbrividire: una volta - conclude il consigliere piacentino - la sinistra almeno diceva di battersi per i cittadini, oggi, anche in ambito sanitario, si schiera a fianco delle oligarchie burocratiche. Il voto contrario del PD al mio documento a sostegno dell'ospedale di Castel San Giovanni ne è la riprova".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, in commissione confronto sull’ospedale di Castelsangiovanni

IlPiacenza è in caricamento