Politica Rivergaro

Rivergaro, approvato il “Regolamento per la costituzione e la disciplina dei Consigli di Frazione”

Il regolamento verrà presentato nelle prossime settimane nelle frazioni del Comune. I Consigli di Frazione, per la maggioranza consiliare rivergarese, sono stati uno degli argomenti centrali della scorsa campagna elettorale, infatti, come spiegano gli amministratori

Approvato durante lo scorso Consiglio Comunale di Rivergaro il “Regolamento per la costituzione e la disciplina dei Consigli di Frazione”. Il regolamento, elaborato dal Consigliere con delega alle frazioni e alla partecipazione attiva Gabriele Scagnelli, dall’assessore Monica Rancati, dal Consigliere Andrea Gatti e Massimiliano Borsotti verrà presentato nelle prossime settimane nelle frazioni del Comune. I Consigli di Frazione, per la maggioranza consiliare rivergarese, sono stati uno degli argomenti centrali della scorsa campagna elettorale, infatti, come spiegano gli amministratori: «Un nostro impegno è quello di dare maggiore voce alle frazioni e, per poter raggiungere questo obiettivo, abbiamo deciso di introdurre un nuovo strumento di partecipazione per le frazioni di Rivergaro».

 Nel regolamento viene precisato che i Consigli di Frazione sono organismi con funzioni consultive, propositive e di collaborazione. «I Consigli di Frazione – proseguono i componenti dell’Amministrazione Albasi – permetteranno ai nostri concittadini di partecipare maggiormente nelle scelte dell’Amministrazione Comunale attraverso proposte e iniziative che consentiranno, all’Amministrazione, di operare le scelte più opportune alla gestione e allo sviluppo del territorio». Le frazioni di Rivergaro sono state suddivise in 4 aree geografiche: l’area nord composta dalle frazioni di Case Buschi, Larzano, Ottavello, Roveleto Landi e Suzzano, l’area di Niviano, l’area denominata “cintura” che comprende tutti i residenti delle frazioni di Ancarano e Pieve Dugliara e l’area Sud per i residenti di Fabiano, Rallio, Bassano e Cisiano. Per ciascuna area individuata sarà effettuata una votazione, tra i residenti, per individuare fino a un massimo di 5 abitanti che faranno parte del nuovo Consiglio di Frazione che resterà in carica per tutto il mandato dall’Amministrazione Comunale. «Fondamentale – concludono gli amministratori – sarà il contributo partecipativo dei rappresentanti delle frazioni per l’avvio e la buona riuscita di questo argomento cardine dell’Amministrazione Albasi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivergaro, approvato il “Regolamento per la costituzione e la disciplina dei Consigli di Frazione”

IlPiacenza è in caricamento