Politica

Sponsor per le rotonde, i privati possono tendere una mano al Comune

La Giunta approva l’elenco di rotatorie e aree pronte per essere adottate per la manutenzione da sponsor privati. L’assessore Mancioppi: «In passato problemi burocratici, ora un rapporto chiaro e con i privati che le cureranno»

Sono 63 le rotatorie stradali di Piacenza contenute nell’elenco che la Giunta ha approvato per la ricerca di sponsor disponibili ad “adottarle” e occuparsi di manutenzione e arredo per i prossimi 3 anni, a fronte di un contributo che va dai mille ai 4.500 euro a seconda dell’area interessata. A fronte di ciò, sarà garantito allo sponsor uno spazio ove collocare al massimo 4 cartelli promozionali di dimensione 50 per 50 centimetri. «Stiamo realizzando un complessivo censimento di tutte le aree verdi cittadine – commenta l’assessore all’Ambiente Paolo Mancioppi – che ci permetta di dare risposte sempre più immediate nella cura e nella tutela dell’ambiente e del decoro urbani. In questo quadro si inserisce anche questa iniziativa che, grazie al prezioso intervento dei privati che vorranno aderire, permetterà di garantire rotatorie, aree verdi, fioriere e piccoli giardini costantemente manutenuti. Negli scorsi anni in questo ambito si è proceduto senza un’effettiva regolamentazione e ciò ha provocato situazioni paradossali e lungaggini nelle procedure. Oggi, invece, stiamo costruendo un impianto organico, che ci permetterà di garantire un rapporto chiaro con gli sponsor, a tutto vantaggio della città. Abbiamo già registrato diverse richieste e disponibilità da parte di privati e ci auguriamo di poter coprire il maggior numero di aree».

Dando seguito alla vigente normativa, che prevede per i Comuni la possibilità di ricorrere alla sponsorizzazione di soggetti privati, «al fine di favorire l’innovazione dell’organizzazione amministrativa e di realizzare maggiore economie, nonché una migliore qualità dei servizi prestati», il Servizio Infrastrutture e Lavori Pubblici del Comune di Piacenza ha quindi redatto un elenco di 63 rotatorie che interessano tutta la città, da Via Emilia Parmense a Via Caorsana, da Piazzale Genova a Via I° Maggio a Via Emilia Pavese, sulle quali potrà esprimersi l’interesse alla sponsorizzazione da parte di privati.

Oltre alle rotatorie indicate, i privati potranno inoltre avanzare l’interesse a sponsorizzare la manutenzione ordinaria di altre piccole aree verdi, fioriere e giardini, da definirsi in accordo con l’ufficio Verde del Comune di Piacenza, ottenendone uno spazio promozionale per la propria attività proporzionale all’impegno profuso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sponsor per le rotonde, i privati possono tendere una mano al Comune

IlPiacenza è in caricamento