Martedì, 16 Luglio 2024
Verso le elezioni

«A noi il voto di chi pretende fatti e non solo programmi elettorali»

Il candidato Stefano Cugini (ApP): «Scegliere Alternativa per Piacenza sarà un voto recuperato»

«Altro che voto sprecato. Quello per Alternativa per Piacenza è tutt'altro che perso, è un voto recuperato. Si potrebbe definire l'unico voto utile per i tanti delusi dalle solite proposte politiche». Così il candidato sindaco Stefano Cugini definisce il voto per la coalizione ApP in vista del 12 giugno. 

«Non è nel nostro stile dire che il voto per l'avversario è sprecato, non recapitiamo messaggi a chi sappiamo essere intimo di un concorrente per proporgli il voto disgiunto, non contattiamo candidati di altre liste cercando di convincerli a “passare” con noi. Forse non siamo adatti alle campagne elettorali – prosegue Cugini – o forse a non essere adatte sono le lenti attraverso cui giudichiamo i comportamenti che in politica ormai troppi accettano come normali. Vogliamo essere diversi anche in questo e dunque proseguiamo, ostinati, a promuovere e sostenere il nostro codice di comportamento, che sarà un faro anche e soprattutto dopo il 12 giugno». 

«I nostri incontri tra i piacentini - conclude la nota - non sono per fare promesse da marinai, lo possono testimoniare i tanti partecipanti, ma per chiedere, anzi, impegno reciproco, nei prossimi anni, a essere cittadini consapevoli e partecipi. Per questo, per chi ci darà fiducia, scegliere Alternativa per Piacenza sarà un voto recuperato: il voto di chi oggi si sente preso in giro, di chi voleva votare scheda bianca, dei delusi, di chi il cambiamento lo pretende nei fatti e non solo sui programmi elettorali. Nelle prossime settimane presenteremo le nostre 100 alternative, i candidati delle quattro liste della coalizione, il nostro voto recuperato per ognuno di voi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«A noi il voto di chi pretende fatti e non solo programmi elettorali»
IlPiacenza è in caricamento