Test antidroga per i consiglieri comunali, la Lega va avanti: «A breve l’inizio dei test»

Il test antidroga (facoltativo, a discrezione dei singoli) potrebbe veramente sbarcare a breve in Consiglio comunale a Piacenza. Il sindaco Barbieri invita a definire nel dettaglio il procedimento per evitare incomprensioni

Davide Garilli, Lega Nord

I giovani della Lega non scherzavano. Il test antidroga (facoltativo, a discrezione dei singoli) potrebbe veramente sbarcare a breve in Consiglio comunale a Piacenza. La proposta – presentata dai consiglieri della Lega (tutti appartenenti ai Giovani Padani) Davide Garilli, Marvin Di Corcia e Chiara Reboli - è stata un tema di discussione in aula durante la seduta del 25 maggio. La Lega ha proposto di istituire il test a sorpresa per i rappresentanti di Palazzo Mercanti e comunicare alla stampa e sul sito internet dell'ente i risultati. In Consiglio comunale la proposta era passato dopo un acceso dibattito. È stato Garilli a informare i colleghi del percorso dell’iter. «Tutte le perplessità che c’erano, sono scomparse – ha spiegato - perché abbiamo redatto il documento che introduce l’inizio dei test, il documento verrà inviato a tutti i consiglieri lunedì. Diamo una tempistica di due settimane per aderire e poi essere chiamati a sorpresa dal Sert di Piacenza». Il sindaco di Piacenza invita però alla prudenza: il tema è spinoso e si rischia qualche scivolone a livello mediatico. «Colgo con favore il documento di Garilli – ha commentato il sindaco -, vanno però specificati alcuni passaggi come l’esame a sorpresa presso l’azienda Ausl e il Sert. O è a sorpresa, o dobbiamo prendere un appuntamento: la cosa non è chiara. Andrebbe specificato meglio: se uno viene convocato al test e magari in quel momento è a Bologna per un impegno, sembra quasi che stia per sfuggire all’esame. Bisogna gestire bene la cosa per non creare un corto-circuito comunicativo». Critiche da Luigi Rabuffi di Piacenza in Comune. «Questo è il test dell’ipocrisia, siamo stati votati ed eletti perché i cittadini ci ritengono bravi a rappresentarli. È qua dentro che dobbiamo fare la differenza, non ho intenzione di sottopormi ai test anti-droga».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento