Trasferimenti dallo Stato, Rancan (Ln): «Emilia Romagna penalizzata dal sistema»

Rancan: «Vedere l'Emilia Romagna tra le due regioni che ricevono meno trasferimenti di risorse finanziarie da Roma conferma le reiterate denunce della Lega Nord contro uno stato nemico dei territori»

«Vedere l’Emilia Romagna tra le due regioni che ricevono meno trasferimenti di risorse finanziarie da Roma conferma le reiterate denunce della Lega Nord contro uno stato nemico dei territori». A sostenerlo è il consigliere regionale del Carroccio Matteo Rancan. «Ci troviamo in balia – afferma l’esponente leghista - di un sistema fiscale dispersivo e ingiusto, che punisce le regioni più grandi e più virtuose come la nostra a vantaggio di quelle più piccole. Per ottenere maggiore equità ed erogare servizi più efficienti è necessario prendere una direzione del tutto diversa, ovvero fare sì che i soldi versati dai piacentini e dagli altri emiliano-romagnoli attraverso le tasse restino sul territorio. L’attuale condizione sfavorevole potrebbe essere corretta impostando un nuovo e coraggioso assetto dello stato che preveda l’istituzione di macroregioni fiscali».

Proprio sul tema delle macroregioni europee Rancan ha presentato alla giunta Bonaccini un’interrogazione per chiedere se a Bologna vi è l’intenzione di avviare le trattative per l’ingresso nella macroregione alpina “Eusalp”, istituita la settimana scorsa da quarantotto regioni europee, tra le quali tutte quelle dell’Italia settentrionale con la sola esclusione dell’Emilia Romagna. «Non è chiaro – osserva Rancan - quali benefici ottengano il Piacentino e altre province dell’interno dall’adesione alla macroregione adriatico-ionica “Eusair”, che verte sul sistema portuale delle coste orientali e promuove l’economia marittima. L’Emilia Romagna dovrebbe far parte anche di quella alpina che per noi potrebbe risultare più vantaggiosa economicamente e fiscalmente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento