rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Altro

Non solo Dene, altri tre piacentini titolari con l'Italrugby U18

Il Six Nations Mens Festival di Parma si è chiuso con un successo e due sconfitte

Buona la prima per l’Italia U18 di coach Paolo Grassi che piega il Portogallo nel proprio esordio al Six Nations U18 Mens Festival di Parma. Davanti al pubblico di casa dello Stadio Lanfranchi gli Azzurrini hanno prodotto un’ottima prestazione offensiva, con cinque mete marcate nella ripresa dopo aver concluso in svantaggio la prima frazione. Al 62’ la sesta meta azzurra l'ha firmata proprio Inza Dene, terza linea del Piacenza Rugby ed in forza alla formazione di Omnia U18.

Schierato come titolare anche nella dura sconfitta per l’Italia U18 nella seconda giornata del Six Nations Mens Festival, in cui gli Azzurrini del ct Paolo Grassi hanno subito per larga parte della sfida l’iniziativa dell'Irlanda, che ha meritatamente conquistato il successo marcando cinque mete contro le due azzurre. In campo in entrambe le partite anche altri tre piacentini della selezione: Bolzoni, Baas e Ferrari.

Inclusione e valori sportivi attraverso il Flag Rugby

Italia-Portogallo 30-14 (5-14)

Marcatori: pt. 8’ m Valente tr Marques T (0-7), 12’ m Bonetti (5-7), 26’ m Dias tr Marques T (5-14)
st. 42’ m Noventa (10-14), 44’ m Faissal (15-14), 53’ m Bonetti (20-14), 57’ m Faissal (25-14), 62’ m Dene (30-14)

Italia U18: Drago; Noventa, Agnelli, Ravanelli, Del Sureto; Fasti, Rossi; Miranda (cap), Dene, Nalin; Fardin, Mastrangelo; Dolci, Bonetti, Venuto. Sono entrati: Bolzoni, Brasini, Giagnoni, Spreafichi, Baas, Todaro, Celi, Ferrari, Noselli, Bianchi, Faissal. All. Paolo Grassi.

Burgazzoli e la Castellana dilaganti

Italia-Irlanda 10-36 (5-15)

Marcatori: pt. 1’ m Faissal (5-0), 6′ cp O’Shaughnessy (5-3), 16′ m O’Shaughnessy (5-8), 35′ m Magee tr O’Shaughnessy (5-15) st. 39’ m Molony tr O’Shaughnessy (5-22), 42′ m Byrne tr O’Shaughnessy (5-29), 47′ m O’Leary tr O’Shaughnessy (5-36), 70′ m Celi (10-36).

Italia U18: Fasti; Faissal, Todaro, Noselli, Drago; Celi, Rossi; Miranda (cap), Dene, Bianchi; Fardin, Spreafichi; Giagnoni, Reina, Brasini. Sono entrati: Bonetti, Venuto, Dolci, Bolzoni, Baas, Ferrari, Agnelli, Del Sureto, Nalin, Ravanelli, Noventa. All. Paolo Grassi.

Thomas Sassi vice campione d'Italia, e adesso vola a Berlino

Sconfitta sul filo di lana per l’Italia U18 nella terza e ultima giornata del Six Nations Mens Festival, in cui gli Azzurrini del ct Paolo Grassi hanno subito la rimonta della Scozia dopo un primo tempo dominato. Da un vantaggio di 17-0 alla mezzora, l’Italia ha progressivamente perso efficacia nella propria azione, concedendo campo agli scozzesi che con un calcio piazzato centrale trovano i pali e la vittoria (20-17). Nella terza gara soono partiti titolari i piacentini Baas, Ferrari e Bolzoni, mentre è entrato dalla panchina Inza Dene.

Scozia-Italia 20-17 (7-17)

Marcatori: pt. 3′ cp Celi (0-3), 13′ m Noselli tr Celi (0-10), 30′ m Ferrari tr Celi (0-17), 34′ m Armstrong tr Armstrong (7-17)  st. 38′ cp MacArthur (10-17), 41′ m MacArthur tr MacArthur (17-17), 67′ cp MacArthur (17-20).

Italia: Todaro; Faissal, Del Sureto, Noselli (34′ Drago), Rossi; Celi (43′ Fasti), Ferrari (45′ Agnelli); Miranda (cap) (60′ Reina), Nalin, Bianchi; Baas (40′ Fardin), Spreafichi (54′ Dene); Giagnoni (46′ Dolci), Bolzoni (37′ Bonetti), Brasini (46′ Venuto). Ne: Calvi, Ravanelli. All. Grassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo Dene, altri tre piacentini titolari con l'Italrugby U18

IlPiacenza è in caricamento