rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Calcio

Secondo ko consecutivo per il Piace: vetta a -6

Davanti cade il Caldiero, non frenano Arconatese e Varesina

Piacenza-Desenzano 0-1

Piacenza: Moro, Iob (75' Napoletano), Del Dotto (65' Marquez), Somma, Artioli, Ndoye (55' Kernezo), Corradi, Andreoli (55' Tourè), Bassanini (75' Zini), D’Agostino, Recino. A disp. Maianti, Gerbaudo, Russo, Badouin. All. Rossini.

Desenzano: Tommasi, Niccolai, Guarnieri, Pirola, Armati, Ferrari, Pinardi, Aperi, Alborghetti, Paloschi, Floriano. A disp. Edo, Ventura, Mor, Lorini, Tomaselli, Bianchetti, Forlani, Sementa, Spaviero. All. Contini.

Arbitro: Martini di Valdarno.

Rete: 32' Alborghetti (D).

Piacenza-Desenzano 0-1, highlights e gol

Il Piacenza ritorna al Garilli per affrontare il Desenzano, in un match difficile che si complica alla mezzora del primo tempo. Dopo il ko con la Tritium, ci si sarebbe aspettato un avvio diverso dei biancorossi, che invece rischiano di capitolare ben due volte nei primi 10' mostrando il fianco alla velocità degli avversari. Il Piace prova a fare densità al limite dell'area, ma solo D'Agostino cerca di impensierire il Desenzano, soprattutto con la conclusione direttamente da corner salvata sulla linea. Gli ospiti lasciano il controllo del pallone ai padroni di casa, che non riescono però a costruire nulla di davvero buono. Al contrario, Alborghetti sblocca la partita facendosi trovare puntuale all'appuntamento con il cross dalla destra. La replica è quasi immediata di Bassanini, tunnel all'avversario entra in area ma il suo destro è di poco largo. Forse poteva metterla anche al centro per Recino.

L'ex biancorosso pronto a tornare in panchina

Si riparte dopo l'intervallo, ma il canovaccio della partita non cambia. Il Piacenza prova a fare la partita ma non trova spazi dove infilarsi e per questo spesso è costretto a lanciare il pallone lungo. Mister Rossini cerca di cambiare l'andamento del match con le sostituzioni, mettendo prima Kernezo per Ndoye e poi addirittura scoprendosi. Tridente offensivo con l'inserimento di Marquez insieme a D'Agostino e Recino, e difesa che passa a tre. Nella foga del momento, è stato commesso un grave errore sulle sostituzioni che costerà lo 0-3 a tavolino. D'Agostino prova la botta dalla distanza, Recino cerca la girata vincente, ma l'unica vera grande opportunità è per Kernezo, che scappa sulla destra e calcia il diagonale che il portiere in allungo e con le dita della mano riesce a deviare. Senza lucidità ma col cuore, i biancorossi si spingono tutti in avanti alla ricerca quantomeno della rete che garantisca il pari. Ma il Desenzanoo non corre ulteriori rischi e si prende l'intera posta in palio.

Errore clamoroso nei cambi, ma Rossini non si è dimesso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Secondo ko consecutivo per il Piace: vetta a -6

IlPiacenza è in caricamento