rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Il commento / Castell'Arquato

Castellarquato, Boselli: «C’è stato immobilismo, ma la colpa è di tutti»

Elezioni comunali, l’ex amministratore: «Troppo facile sfilarsi ora accusando l’Amministrazione uscente. Starò con Rocchetta»

«Sono stato in lista ed eletto nel 2014 con Ivano Rocchetta poi nel 2019 con il sindaco Giuseppe Bersani. Purtroppo  diverse visioni di pensiero mi hanno costretto ad abbandonare l’ultima esperienza amministrativa prima della scadenza naturale». Così Umberto Boselli, ex consigliere comunale di Castellarquato, in quota Lega, commenta l’avvicinarsi dell’atteso voto elettorale nel comune della Valdarda.

«Ho grande rispetto personale per entrambi – spiega Boselli - e mi porto dietro sicuramente insegnamenti da parte di tutti e due come da tutti coloro che con me hanno condiviso il percorso di entrambi i mandati dall’amica Matera agli assessori Dovani e Freppoli. Trovo però che negli ultimi anni le cose siano peggiorate e sicuramente c'è uno scollamento totale tra la politica e la "vita reale" del paese. Di chi è la colpa? Di tutti... trovo troppo facile sfilarsi a due mesi dalle elezioni accusando l’Amministrazione di immobilismo, immobilismo reale per carità, ma non può essere colpa di uno, è colpa di tutti. Potevano trovare un'alternativa all’immobilismo o per lo meno andarsene, esattamente come ho fatto io. Così è solo l’inizio della campagna elettorale: nulla a che vedere con il benessere del paese e mi dispiace vedere persone, di cui ho stima e provo un profondissimo affetto, che si accodano a queste boutade da politicanti».

«La rotta seguita in questi anni non è stata corretta, si sono perse innumerevoli possibilità e trovo che molte figure oggi presenti siano assolutamente inadeguate. L’Amministrazione futura necessita sicuramente un rinnovamento radicale giovane, attivo, lontano più possibile dalle solite logiche. Ho pensato molto alla possibilità di ricandidarmi: molte erano le perplessità per i cambiamenti relativi alla mia vita privata, alcune perplessità ci sono ancora, ma trovo di avere a fianco chi saprà farmi affrontare con tranquillità tutte le situazioni per far combaciare le priorità private con quelle del mio paese che per me è sempre casa mia. Ritorno in campo con Ivano Rocchetta, a cui va oltre che al mio grazie il mio appoggio e impegno totale e incondizionato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castellarquato, Boselli: «C’è stato immobilismo, ma la colpa è di tutti»

IlPiacenza è in caricamento