Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Confindustria e l'associazione Il Pellicano donano undici nuove auto per le attività Usca

Le 11 Fiat Panda 1.2 saranno immediatamente operative e permetteranno in toto la sostituzione dei mezzi aziendali attualmente impiegati, che in larga parte erano stati recuperati da altri servizi

La presentazione

Dai prossimi giorni i viaggi delle Usca, le speciali unità di medici e infermieri che vanno a casa delle persone con sospetti sintomi covid, saranno più sicuri e agevoli. Nella mattinata di martedì 22 dicembre Confindustria Piacenza e l’associazione Il Pellicano Piacenza Onlus hanno formalizzato un’importante donazione che ha permesso l’acquisto e la messa a disposizione per questa attività di undici automobili. L’obiettivo è proprio quello di dotare il servizio USCA dei mezzi più idonei per affrontare i lunghi percorsi quotidiani che i sanitari fanno per raggiungere gli utenti segnalati dai medici di famiglia in tutta la provincia. L’iniziativa si avvale di donazioni degli imprenditori di Confindustria Piacenza, che hanno contribuito all’acquisto di 10 auto, e dei fondi derivati dal 5x1000 che il Pellicano ha utilizzato per aggiungerne un’undicesima. La regia dell’intera operazione è stata della Onlus, che ha raccolto e formalizzato la generosità dei diversi industriali.

Le 11 Fiat Panda 1.2 saranno immediatamente operative e permetteranno in toto la sostituzione dei mezzi aziendali attualmente impiegati, che in larga parte erano stati recuperati da altri servizi, in primavera, al momento dell’attivo delle attività Usca.

«L'attività delle Usca è strategica per il contenimento della pandemia e soprattutto ci consente di raggiungere e curare le persone a casa» ha commentato Luca Baldino, direttore generale Ausl Piacenza. «Confindustria e Il Pellicano hanno dimostrato di credere e sostenere concretamente questa iniziativa e la sanità piacentina non può che essere orgogliosa della stima che arriva dalla comunità. Piacenza è stata tra i primi territori a dotarsi delle Unità Speciali di continuità assistenziale, che mediamente effettuano anche 700 interventi ogni settimana. Con queste auto medici e infermieri macinano migliaia di chilometri per tutto il territorio».

«Da presidente dell'associazione posso affermare  che è stato emozionante constatare quanto abbiamo saputo diventare un interlocutore fiduciario all'interno della sua comunità. Intendiamo continuare questo percorso per rafforzare sempre di più il dialogo tra gli ospedali e la gente» ha aggiunto Maria Angela Spezia, presidente Il Pellicano Piacenza Onlus.

«L'intraprendenza fa parte del Dna degli imprenditori: vedere crescere la propria azienda e offrire stabilità ai dipendenti sono requisiti fondamentali per una attività di successo. E' quello che abbiamo fatto in un momento così drammatico, perché noi siamo accanto ai nostri dipendenti e alle loro famiglie. Solo insieme possiamo guardare e ridisegnare il futuro» ha concluso Francesco Rolleri, presidente di Confindustria Piacenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confindustria e l'associazione Il Pellicano donano undici nuove auto per le attività Usca

IlPiacenza è in caricamento