Difesa del suolo e protezione civile, dal Governo in arrivo fondi

Altri 28,5 milioni per nuovi interventi dopo il maltempo di maggio e giugno 2019 in tutta la regione. Permetteranno di riaprire strade interrotte, sistemare frane e mettere in sicurezza fiumi e corsi d’acqua

Riaprire le strade chiuse o interrotte, consolidare i versanti in Appennino, ricostruire le difese dei corsi d’acqua e rimuovere il materiale trasportato dai fiumi che può causare criticità idrauliche. Sono le priorità che saranno affrontate con oltre 200 cantieri che prenderanno il via nei prossimi mesi. A finanziarli, lo stanziamento aggiuntivo di 28,5 milioni di euro assegnato dal Governo all'Emilia-Romagna per nuovi interventi dopo il maltempo di maggio e giugno 2019.

Ieri la seduta del Consiglio dei Ministri che ha attribuito le risorse, frutto del lavoro di ricognizione delle necessità e programmazione svolto nei mesi scorsi dalla Regione insieme agli Enti locali, Aipo e Consorzi di Bonifica.

In particolare, 25,4 milioni permetteranno di proseguire gli interventi post maltempo del maggio scorso, per i quali erano già stati stanziati 19 milioni di risorse nazionali. Circa 3 milioni serviranno invece per avviare le opere nei territori delle province di Bologna, di Modena e di Reggio Emilia, interessate dagli eccezionali eventi del 22 giugno 2019. Inoltre, dall'Unione Europea sono in arrivo 4,1 milioni di euro del Fondo di solidarietà, che la Regione ha già pianificato di investire in 44 cantieri in tutte le province per riparare i danni causati dai gravi episodi di maltempo che hanno colpito l’intero territorio emiliano-romagnolo tra il 2 e il 31 ottobre 2018.

Altri 2,1 milioni sono frutto di economie su opere già svolte, riprogrammati in interventi ulteriori. Sale quindi a oltre 153 milioni di euro il totale delle risorse a disposizione della Regione nel 2020 - tra fondi europei, risorse nazionali e risparmi - per nuovi cantieri per interventi di regimazione di fiumi e torrenti, consolidamento dei versanti e per migliorare la viabilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel piacentino, tra le priorità che saranno affrontate con i nuovi fondi rientra la messa in sicurezza della frana che ha colpito la località Colombello, fra i comuni di Bettola e Morfasso. Duplice cantiere previsto sull’Arda: in appennino, nel comune di Vernasca, si svolgeranno opere di rimozione della vegetazione trasportata dalle acque per assicurare il deflusso in caso di piena; nella bassa, fra Cortemaggiore e S. Pietro in Cerro, potrà essere effettuato il consolidamento delle banche fluviali cedute. E ancora: lavori sulla viabilità si prevedono a Coli, sulle strade di Rampa e Pradella; a Ottone sulla strada di Monfagiano; a Morfasso lungo la strada di Ravazzoli. Opere in vista anche sui rii in località Casanova, a Pianello, e località Zerbaglie a Borgonovo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo Levante, indagato il colonnello dell'Arma Corrado Scattaretico

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

  • Calvino e Don Minzoni: due fratelli positivi al Coronavirus, isolate 54 persone

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Muore schiacciato sotto un trattore a Ferriere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento