Idee e start up innovative: intesa tra Comune , Art-ER e ordini professionali per i servizi di consulenza d’impresa

Per accedere al servizio, gli utenti interessati dovranno compilare l’apposito modulo disponibile sul sito www.emiliaromagnastartup.it

Nei giorni scorsi, il Comune di Piacenza, Art-ER e gli ordini professionali dei commercialisti, degli ingegneri e dei consulenti del lavoro di Piacenza hanno sottoscritto tre distinti, ma sostanzialmente simili, protocolli volti a stabilire le modalità di reciproca collaborazione (non onerosa), per ampliare l’offerta dei servizi di consulenza gratuita erogata ai portatori di idee e startup innovative. Ad apporre la firma sotto i tre protocolli si sono avvicendati Giovanni Anceschi, presidente di Art-ER, la dirigente del Comune di Piacenza Carolina Cuzzoni e – ognuno per il proprio documento di riferimento - i presidenti degli ordini professionali: Marco Dallagiovanna per l’Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Piacenza, Alberto Braghieri per l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Piacenza e Patrizia Chiesa per l’Ordine Consulenti del lavoro – Consiglio provinciale di Piacenza. 

La sede degli incontri tra utenti e professionisti sarà presso lo Sportello StartupPiacenza collocato all’Urban Hub di via Alberoni 2 e negli uffici del Tecnopolo in strada Torre della Razza località Le Mose. Ciascun ordine, è scritto nei rispettivi protocolli, si renderà “parte diligente nel sollecitare la disponibilità di un congruo numero di iscritti per presenziare al suddetto punto d’ascolto temporaneo” secondo tempi e modalità individuate nel testo dell’accordo, valido sino al 31 dicembre 2023. E si impegnerà “a promuovere la continuità del servizio di consulenza che verrà espletata sulle specifiche tematiche oggetto dell’attività professionale”. Per accedere al servizio, gli utenti interessati dovranno compilare l’apposito modulo disponibile sul sito www.emiliaromagnastartup.it, portale gestito da Art-ER quale punto di accesso a tutte le possibilità e opportunità volte a favorire la nascita e la crescita delle startup (ricerca finanziamenti, networking, internazionalizzazione, matching con imprese già consolidate ecc.).

«L’accordo – sottolinea il vicesindaco e assessore allo Sviluppo dei progetto Smart City, Elena Baio - favorisce l’ampliamento delle attività di supporto di Art-ER finalizzate all’affiancamento e allo sviluppo di startup e idee di impresa innovative. Il servizio promuove inoltre la sostenibilità economica delle startup incrementandone le possibilità di successo sul mercato. E contribuisce alla diffusione e valorizzazione dei servizi locali mirati al sostegno dell’imprenditorialità innovativa. Con il protocollo, infine, le parti intendono rafforzare le azioni di sistema volte a mettere in rete gli attori regionali che offrono servizi e opportunità in questo campo, semplificare l’accesso ai servizi utili per la creazione d'impresa e – conclude il vicesindaco - promuovere la crescita delle startup, attraverso strumenti innovativi e informazioni puntuali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento