rotate-mobile
Venerdì, 29 Settembre 2023
L'evento

Klimt’s Ladies, la piacentina Chiara Tagliaferri incanta il pubblico

Ha incantato il pubblico di 200 persone del Chiostro dell’ex monastero di Santa Chiara la piacentina Chiara Tagliaferri che giovedì 15 giugno alle 21.30 è salita sul palco per la rassegna Klimt’s Ladies a cura di Fedro Cooperativa

Ha incantato il pubblico di 200 persone del chiostro dell’ex monastero di Santa Chiara la piacentina Chiara Tagliaferri che giovedì 15 giugno alle 21.30 è salita sul palco per la rassegna Klimt’s Ladies a cura di Fedro Cooperativa.

Maria di Gesù di Nazareth è la figura raccontata da Tagliaferri, accompagnata da Alessandra Rossi e da Mirko De Crescenzo, i sound designers, nell’esclusiva puntata della nuova stagione di Morgana, iconico podcast registrato in studio insieme a Michela Murgia che non ha mancato di far arrivare il suo affetto e le sue parole grazie ad un collegamento via streaming. Standing ovation per la coppia che da anni racconta le donne straordinarie che hanno popolato il pianeta.

Le Morgane di questa nuova stagione sono tutte madri per scelta, per caso e a volte per errore: donne che hanno interpretato la maternità fuori dagli stereotipi rassicuranti e dai legami biologici. La nuova serie è un viaggio in cui le autrici scoperchiano un mondo liberante mostrando alternative, tutte diverse, nel quale nessuna è una madre migliore o peggiore delle altre, per restituire un’esperienza più rappresentativa che ci riguarda tutti. La seconda Morgana di questa stagione, firmata Storielibere e prodotta in collaborazione con Lavazza, Valentino e Veralab, che all'interno delle loro aziende si impegnano a promuovere una visione consapevole della maternità, libera dagli stereotipi e dalle discriminazioni di genere, è Maria di Nazareth, la prima ribelle di un ordine costituito. Maria dice sì alla volontà divina senza chiedere il permesso a suo padre o Giuseppe, suo promesso sposo: sceglie da sola, e Dio scegliendo lei destabilizza la gerarchia tra uomo e donna, affidandole la salvezza dell’umanità, una «Ave Maria, piena di rabbia» come dichiarano le autrici.

Chiara Tagliaferri ringrazia Michela Murgia, in collegamento streaming sorridente e dispiaciuta di non essere presente, per non averla lasciata sola sul palco della sua città. Una sorellanza che arriva forte e chiara anche sul palco piacentino, metafora di quelle donne raccontate dalle due inseparabili scrittrici.

«Siamo davvero felici che il pubblico abbia ben accolto questa serata organizzata grazie alla collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano – dichiara Davide Rossi - . Sul palco abbiamo visto grande energia e forza nel raccontare una storia millenaria da una nuova prospettiva e in platea c’è stato tanto entusiasmo. Siamo grati a Chiara Tagliaferri per aver accolto il nostro invito e per averci aperto a riflessioni profonde sulle nostre radici».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Klimt’s Ladies, la piacentina Chiara Tagliaferri incanta il pubblico

IlPiacenza è in caricamento