rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Attualità Vigolzone

Unione Valnure e Valchero, arriva la figura dell’assistente civico

La Regione permette la possibilità di istituire un volontario che supporta gli agenti della Polizia locale e le Amministrazioni. Sarebbe la prima realtà piacentina a sperimentare, nei suoi cinque comuni, il ruolo

Verrà istituita per la prima volta anche nel Piacentino la figura dell’assistente civico, ovvero di un volontario che supporta la Polizia Locale e l’Amministrazione comunale sui problemi che avvengono sul territorio, sopperendo così alla mancanza di personale dell’ente e del corpo di polizia. Sulla scorta degli esempi dei poliziotti e carabinieri in congedo, l’assistente civico è un volontario che aiuta ad avvicinare la popolazione con le istituzioni. La prima realtà che ne ha fatto richiesta è l’Unione Valnure e Valchero, con i suoi cinque comuni: Vigolzone, Podenzano, San Giorgio, Carpaneto e Gropparello. A Vigolzone, che dispone di un sistema di controllo di vicinato ben organizzato e variegato, si è già discusso del possibile approdo, nei prossimi mesi, del nuovo ruolo. La figura dell’assistente Paolo Giovannini-4civico verrebbe creata anche negli altri quattro comuni.

«L’accordo con la Regione Emilia-Romagna – spiega il comandante della Polizia Locale Paolo Giovannini - è vicino alla sottoscrizione. Contiamo di arrivare alla firma nelle prossime settimane. L’assistente civico ci darà una mano: andrà nelle aree dove ci sono relazioni tra le persone, parlerà con i cittadini, li ascolterà e raccoglierà le esigenze della popolazione, per poi fare da tramite e riportare a noi e alle Amministrazioni i problemi. Noi come Polizia Locale formeremo questi volontari, sarà un lavoro abbastanza intenso e lungo». L’assistente sarà un ruolo a tempo pieno: è molto probabile che la persona, oltre che avere una certa disponibilità d’animo, debba essere ricercato tra i pensionati. Sarà dotato dei mezzi a disposizione dell’Unione e reperibile anche nelle ore serali. «L’assistente civico – precisa il comandante Giovannini - è un seguito del controllo di vicinato. In altre realtà emiliane è già stato istituito, nella provincia di Piacenza sarebbe il primo caso». Ora la Polizia Locale ne sta discutendo con i residenti dei cinque comuni che compongono l’Unione. Dopo la sottoscrizione dell'accordo con la Regione si provvederà ad individuare le persone idonee per svolgere questo incarico sociale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione Valnure e Valchero, arriva la figura dell’assistente civico

IlPiacenza è in caricamento