rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Dopo le elezioni / Bettola

«Un’occasione per Bettola avere un’Amministrazione in continuità»

Primo Consiglio nel comune valnurese dopo le elezioni del 12 giugno che hanno riconfermato sindaco Negri: «Sarà una lotta contro il declino demografico che ci toglie servizi, dobbiamo riportare il paese a venti o trenta anni fa»

Primo Consiglio comunale a Bettola, dopo le elezioni del 12 giugno, che hanno confermato sindaco Paolo Negri. Nei giorni scorsi il primo cittadino ha distribuito le deleghe. Nella seduta del 27 giugno ha giurato sulla Costituzione e si è svolta la formalità della “convalida degli eletti”. Negri ha voluto distribuire incarichi e ruoli a tutti i suoi consiglieri, «per farli sentire parte fondamentale di questa Amministrazione e garantire autonomia nei propri ambiti».

«Indubbiamente è una grossa soddisfazione personale e per il nostro gruppo - ha precisato Negri dopo il giuramento - la rielezione. Con un po’ di emozione ringrazio i bettolesi che ci hanno dato un grosso consenso elettorale, i numeri sono importanti. Da un lato, oltre alla soddisfazione, c’è una grande responsabilità. Dobbiamo amministrare Bettola e dare quella svolta che il risultato ci impone. Ognuno di noi darà il massimo nei propri ruoli, ogni consigliere si rende disponibile ad ascoltare e incontrare la popolazione».

IL PROGRAMMA DELL’AMMINISTRAZIONE

Durante la seduta il sindaco ha ripercorso i temi principali del suo programma elettorale per i prossimi cinque anni. Negri è partito parlando di sociale. «Va tutelato, a partire dalle fasce più deboli: anziani e disabili. Daremo supporto alle famiglie che hanno difficoltà, mettendo in atto tutte quelle azioni utili per aiutarli». Per quanto riguarda sanità e medicina territoriale, «la Casa della Salute di Bettola è importante, deve allargarsi, attendiamo i permessi per implementarla».

Il sindaco inoltre insiste sui giovani. «Dobbiamo cercare di far rimanere le coppie a vivere qui a Bettola. Dopo aver acquisito l’edificio della scuola materna, sarebbe importante riaprire il micro-nido, servizio fondamentale per mantenere e portare qui le giovani famiglie. Ho un occhio di riguardo per i giovani, a settembre speriamo che siano ultimati i lavori al palazzo comunale: sarà un centro giovanile vero e proprio, una “casa dei giovani”. I ragazzi bettolesi devono avere un punto di riferimento in paese».

Bettola rimane un territorio fragile. «Paghiamo l’abbandono delle campagne e delle montagne. La cura del territorio è difficoltosa, il patrimonio agricolo è stato lasciato. Abbiamo 240 km di strade, molte “bianche”, non asfaltate. Garantiamo la massima attenzione per cercare di mantenere la cura del territorio, aiutando i nostri agricoltori. Ogni bando va sfruttato, dell’Ue, della Regione, del Gal del Ducato, per valorizzare chi rimane sul territorio». Inoltre l’Amministrazione intende presentazione il nuovo piano urbanistico.

Il turismo sarà un tema fondamentale. «In questi cinque anni - ha concluso il sindaco - sono stati fatti passi in avanti grazie al progetto Trail Valley e il brand “Vivi Bettola” ha risvegliato un po’ la cultura e gli eventi. Stiamo organizzando un’estate importante per cercare di portare più gente possibile a Bettola, dobbiamo far vedere a quelli fuori che questo è un bel paese».

Infine, i capisaldi della sua azione: «Presenza, ascolto, disponibilità e impegno sono state le nostre promesse in campagna elettorale. Il declino demografico si accompagna a quello dei servizi nelle zone di montagna, ci impegniamo a lottare per questo, lo dico anche alla minoranza, per l’interesse del nostro paese. Facciamo di tutto per ricreare la Bettola di 20 o 30 anni fa».

LA PAROLA AD ASSESSORI E CONSIGLIERI

Il capogruppo di maggioranza è Alessandro Ferrari. «Il sindaco mi ha dato fiducia nel precedente mandato, anche se ero in minoranza – ha ricordato -. Quella che abbiamo davanti è un’opportunità: non capitava da molto tempo che nel nostro paese un’Amministrazione fosse in continuità, sindaco e vicesindaco avevano già iniziato diversi progetti, alcuni rallentati dal Covid. Ci sono opportunità legate al Pnrr, quindi la progettualità deve guardare nel lungo periodo. Noi consiglieri delegati saremo i primi che i cittadini possono interpellare per segnalare esigenze e problemi».

Fa parte della Giunta la seconda più votata, Claudia Ferrari. «Sono contenta – ha espresso in aula - di fare parte di questa maggioranza, dopo 23 anni di attività politica a Bettola. Ringrazio chi mi ha dato fiducia, sono stati in tanti. Ci sarò per tutti».

A soli 23 anni, con un mandato da consigliere alle spalle, Luca Corbellini è il nuovo vicesindaco. «Sono emozionato - ha detto -, i bettolesi hanno permesso ad un buon sindaco di concludere i progetti che ha portato a casa. La vittoria dimostra che Negri ha lavorato e “si è fatto il mazzo”. Cinque anni fa avevo 18 anni quando lo incontrai, all’epoca non pensavo di fare il vice dopo un mandato».

Il gruppo di minoranza “Un battito per Bettola” (rappresentato dal capogruppo Fabio Ottilia e da Mattia Trioli) non è intervenuto nel corso della seduta. Per l'opposizione ha parlato il solo Mauro Bruzzi (“L’altra Lista”). «Il sindaco - ha preso la parola l’esponente della sinistra - ha ripetuto questa sera il suo programma elettorale, cercherò di incalzarlo nel corso del mandato, a partire dall’abbattimento delle barriere architettoniche nel capoluogo e sulla ciclopedonale Roncovero-Ronco».

Infine, l’elezione dei rappresentanti bettolesi, insieme al sindaco Negri, all’interno dell’Unione dell’Alta Valnure. Sono stati eletti Maria Cristina Piccoli per la maggioranza e Mauro Bruzzi per la minoranza. «Ringrazio i colleghi di minoranza - ha dichiarato lo stesso Bruzzi - che mi hanno votato senza accordi: mi hanno sorpreso. L’Unione è importante, da sempre sono contro la fusione dei comuni di Bettola, Farini e Ferriere, ma a favore dell’Unione. Agli occhi di tutti è un ente inutile, che sta andando male, che non fornisce i servizi che dovrebbe fornire. Cercherò di migliorare le cose».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Un’occasione per Bettola avere un’Amministrazione in continuità»

IlPiacenza è in caricamento