Attualità

Primo Maggio, i sindacati: «L’Italia si cura con il lavoro»

Le restrizioni anti Covid impediscono di celebrare come in passato la Festa dei Lavoratori. Il messaggio di Cgil, Cisl e Uil: «C’è bisogno di responsabilità e coesione sociale»

“L’Italia si cura con il lavoro” è lo slogan scelto da Cgil, Cisl e Uil per la Festa dei lavoratori di quest’anno per ribadire con forza che la ripartenza in sicurezza per il nostro Paese è possibile. «È un primo maggio di speranza quello che celebriamo oggi, senza cortei e manifestazioni di piazza, ma con l’auspicio di tornare gradualmente e con la necessaria cautela, ad una vita normale», è il messaggio alla base di questa celebrazione, ovviamente in tono minore, per le restrizioni anti Covid. «In una fase difficile della vita del Paese, in cui c’è bisogno di ripartire nel segno dell’unità, della responsabilità e della coesione sociale, Cgil, Cisl, Uil – si legge in una nota unitaria- vogliono ribadire unitariamente il valore della centralità del lavoro, per ricostruire su basi nuove il nostro Paese ed affrontare con equità e solidarietà le gravi conseguenze economiche e sociali della pandemia». Un omaggio floreale è stato deposto in città al Dolmen dai segretari provinciali Gianluca Zilocchi (Cgil), Michele Vaghini (Cisl) e Francesco Bighi (Uil).

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo Maggio, i sindacati: «L’Italia si cura con il lavoro»

IlPiacenza è in caricamento