Attualità

Residenti, studenti e lavoratori possono segnalare i danni causati dal crollo di ponte Lenzino

L’Unione montana Valli Trebbia e Luretta sta preparando il bando per l’assegnazione dei 200mila della Regione alla popolazione. Indagine conoscitiva per valutare i disagi e i danni

In conseguenza della situazione di grave disagio venutasi a creare con la chiusura della Statale 45 in seguito al crollo del Ponte di Lenzino, la Regione Emilia-Romagna ha stanziato 200mila euro per l’attuazione delle prime misure di assistenza e sostegno alla popolazione ed alle attività economiche colpite. L’Unione Montana Valli Trebbia e Luretta, quale soggetto attuatore delle disposizioni regionali, intende svolgere un’indagine conoscitiva della situazione di disagio di cittadini, liberi professionisti e imprese delle aree territoriali dei comuni di Cortebrugnatella, Cerignale, Ottone e Zerba, finalizzata ad identificare e definire l’entità e la tipologia dei disagi che, a partire dal 3 ottobre, l’interruzione della viabilità ha prodotto, in vista della successiva predisposizione del bando per l’assegnazione dei contributi regionali.

Pertanto a partire dal 9 marzo e fino alle ore 12 del 29 Marzo, imprese individuali, società e liberi professionisti, lavoratori dipendenti pendolari e studenti (in caso di minorenni, invierà il modulo il genitore/tutore) che hanno la sede legale o operativa della propria attività o che risiedono nei Comuni di Cortebrugnatella, Cerignale, Ottone e Zerba, che ritengono di aver subito un disagio derivante dall’interruzione della viabilità stradale, possono presentare la segnalazione attraverso il modulo (l’allegato B scaricabile dal sito dell’Unione https://www.halleyweb.com/ucmva3lu/po/mostra_news.php?id=56&area=H ), a cui sarà necessario allegare il documento di identità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residenti, studenti e lavoratori possono segnalare i danni causati dal crollo di ponte Lenzino

IlPiacenza è in caricamento