rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità Podenzano

"Sicuri in strada", la Polizia Locale dell'Unione Valnure Valchero coinvolge 980 studenti

Agenti nelle scuole di Carpaneto, San Giorgio, Podenzano, Vigolzone e Gropparello per l'educazione stradale ma anche per informare sul bullismo e la sicurezza domestica

Durante l’anno scolastico in corso, gli agenti della Polizia Locale dell’Unione Valnure Valchero stanno sviluppando il  progetto denominato “Sicuri…in Strada” che si sta svolgendo negli istituti comprensivi del territorio. Il progetto che prevede il suo sviluppo in diverse diramazioni tematiche ha potuto estendersi nelle scuole primarie e secondarie dei Comuni dì Carpaneto, San Giorgio, Podenzano, Vigolzone e Gropparello. Gli agenti coordinati dall’assistente Giuliana Maschi, responsabile del progetto,  hanno affiancato gli insegnanti nell’apprendimento da parte degli studenti, dei concetti basilari di “educazione alla legalità”

Il progetto arrivato alla 10° edizione, si prefigge lo scopo di aiutare le famiglie nell'educazione dei propri figli, coordinandosi con gli Istituti scolastici sulle tematiche di maggior interesse ed importanza. I bambini/e dalle scuole materne, i ragazzi/e delle scuole elementari e medie sono coinvolti nelle diverse azioni che il progetto ha previsto, secondo le indicazioni che il singolo Istituto scolastico fornire alla Polizia Locale sui bisogni e necessità. Sono coinvolti 980 fra bambini/e ragazzi/e degli istituti scolastici del territorio; la Polizia Locale impegna 1000 ore di attività per portare avanti questo particolare settore, così importante per le Amministrazioni locali dell'Unione Valnure Valchero che hanno voluto negli anni dare impulso ed impegnare risorse per farsi carico dell'educazione dei giovani.

La Polizia Locale è riuscita negli anni ad ottenere la preziosa collaborazione di Enti ed Associazioni che a vario titolo sono impegnate sul territorio a favore della collettività tutta; la sinergia messa in campo qualifica la particolarità del progetto.

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE

RIVOLTO ALLE MATERNE- ALLE CLASSI II-IV-V DELLE SCUOLE PRIMARIE E ALLE CLASSI I-III DELLE SCUOLE SECONDARIE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI .

Gli incontri, vengono svolti da personale specializzato del Comando dì Polizia sui temi quali: Educazione stradale - Bullismo - Cyberbullismo e rischi della rete.

Per la prevenzione al bullismo gli agenti si soffermano sui concetti basilari ovvero che il bullismo al giorno d’oggi è diventato inaccettabile e soprattutto è diventato un reato. L’utilizzo di internet è una grandissima opportunità ma volte può presentare dei rischi, i ragazzi vengono formati al riconoscimento di tali rischi e vengono forniti loro i mezzi di tutela, infatti per questa parte specifica ci si avvale della collaborazione degli assistenti civici presenti sul territorio, personale debitamente formato ad essere un punto di riferimento per i ragazzi.

PROGETTO EDUCAZIONE CIVICA: APPROFONDIMENTI IN CLASSE CON ESPERTI SU MATERIE DI IMPORTANZA CIVICA QUALI: AMICO DEGLI ANIMALI, BULLISMO.

La parte relativa all'educazione ambientale viene svolta in collaborazione a FARE AMBIENTE per la parte specifica che aiuta i ragazzi a comprendere il concetto di ecosostenibilità e di riciclo. L’associazione spiega inoltre  ai ragazzi il ruolo e la responsabilità nell’ accudire un animale domestico, mentre gli agenti  di PL informano sulle normative di tutela degli  animali.

PROGETTO MINI-BIKE E SICUREZZA IN BICICLETTA: CON LA COLLABORAZIONE DELLA SCUOLA CICLISMO PIACENZA  CON LA QUALE SI PROMUOVE LA CONOSCENZA DELL’AMBIENTE E DELLE CAPACITA’ MOTORIE.

Il progetto “mini bike e sicurezza in bicicletta” viene portato avanti dai Tecnici della Scuola Ciclismo Piacenza con l'obiettivo di sviluppare la destrezza e l'abilità nella conduzione della bici; una specifica parte è riservata allo sviluppo delle capacità manuali con esempi pratici legati alla sistemazione del proprio mezzo in autonomia.

PROGETTO SICUREZZA DOMESTICA: PROMOSSO DAL GRUPPO VEGA DI PROTEZIONE CIVILE, RIVOLTO ALLE CLASSI PRIMARIE E SECONDARIE, PER LA PREVENZIONE DEI RISCHI LEGATI AL TERRITORIO.

Il progetto “Sicurezza domestica” è sviluppato dal Gruppo Vega di Protezione Civile; I volontari spiegano ed informano sui rischi che i ragazzi/e possono trovare nelle proprie case.

Una parte specifica è legata alla conoscenza del territorio inteso come rischi natuarali e vengono indicate le prime misure che possono essere messe in campo per prevenire I rischi ambientali.

PROGETTO 118, NOZIONI DI PRIMO SOCCORSO: PROMOSSO DA PIACENZA SOCCORSO 118, CON LA COLLABORAZIONE DELLE PUBBLICHE ASSISTENZE DEL TERRITORIO.

 Per la parte che riguarda il primo soccorso, la Polizia Locale si affida alle varie realtà di Soccorso sanitario presenti sul territorio:

  • PUBBLICA ASSISTENZA VALNURE per il Comune di Vigolzone
  • CROCE ROSSA ITALIANA per il Comune di Podenzano
  • PUBBLICA ASSISTENZA S. GIORGIO per il Comune di San Giorgio Piacentino
  • CARPANETO SOCCORSO per il Comune di Carpaneto
  • PUBBLICA ASSISTENZA VAL VEZZENO per il Comune di Gropparello

che incontrano i ragazzi/e e spiegano il comportamento da tenere nella gestione di una emergenza medica,  i numeri di emergenza e le manovre di primo soccorso.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sicuri in strada", la Polizia Locale dell'Unione Valnure Valchero coinvolge 980 studenti

IlPiacenza è in caricamento