«Vogliamo il medico del 118 giorno e notte», il comitato si riunisce a Farini

Appuntamento venerdì 5 luglio alle 20.30 nella sala consiliare con “Vivere Sicuri in Alta Val Nure”

A Farini e Ferriere, in Alta Valnure, si è formato nei giorni scorsi un gruppo di cittadini fortemente preoccupati dall’attuale situazione dei presidi sanitari in montagna. Il capogruppo di minoranza a Farini Giovanni Bracchi - insieme a Claudio Barbieri di Ferriere - si è fatto portavoce delle ansie di delle popolazioni, che temono un nuovo taglio dei presidi sanitari della zona. Tanto che Bracchi e Barbieri hanno dato vita a un comitato - “Vivere Sicuri in Alta Val Nure” – a cui hanno già aderito alcuni residenti e non. Tra le lotte del comitato, c’è anche il ripristino del medico del 118 h24 a Farini. Per questo il neonato comitato ha dato appuntamento a tutta la popolazione dei due comuni per venerdì 5 luglio, alle 20.30, nella sala consiliare del Comune di Farini, per discutere del futuro del 118 in Alta Valnure. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Investito da una fiammata, gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento