rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Maxi indagine anti corruzione / Corte Brugnatella

L'ex sindaco di Corte Brugnatella Mauro Guarnieri ai domiciliari

L'ormai ex primo cittadino era infatti alle Novate dal giorno dell'arresto. Nei giorni successivi all'esecuzione dell'ordinanza di misura cautelare era stato sospeso dalla prefettura, come gli altri coinvolti, poi si era dimesso ufficialmente

L'ex sindaco di Corte Brugnatella, Mauro Guarnieri, arrestato nell'ambito della maxi inchiesta dei carabinieri su corruzione e appalti pubblici (LEGGI QUI) e che ha portato all'arresto di altri sindaci, ha ottenuto nei giorni scorsi gli arresti domiciliari. L'ormai ex primo cittadino era infatti alle Novate dal giorno dell'arresto. E' difeso dagli avvocati Luigi Salice e Romina Cattivelli. Nei giorni successivi all'esecuzione dell'ordinanza di misura cautelare era stato sospeso dalla prefettura, come gli altri coinvolti, poi si era dimesso ufficialmente e ora il comune va verso il commissariamento fino a fine mandato. La prefettura aveva sospeso anche i sindaci Roberto Pasquali, Massimo Castelli e il vicesindaco Claudia Borrè.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex sindaco di Corte Brugnatella Mauro Guarnieri ai domiciliari

IlPiacenza è in caricamento