rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca

«Multe alle auto dei pendolari: caro sindaco vi piace vincere facile»

Fittavolini (Associazione Pendolari Piacenza): lì le auto parcheggiate in fila indiana non danno fastidio a nessuno

Riceviamo e pubblichiamo l'intervento di Ettore Fittavolini, dell'Associazione Pendolari Piacenza, che interviene dopo le numerose   multe alle auto dei pendolari piacentini posteggiate in via dei Pisoni il 3 marzo.

Egregio Signor Sindaco, anche i pendolari, come le formiche, nel loro piccolo, a volte si incazzano. Specialmente quando, a fronte di viabilità cittadina impazzita, posteggi selvaggi negli spazi riservati ai disabili, di fronte ai passi carrai, a metà sui marciapiedi, oppure nel più classico dei casi, su pista ciclabile, i solertissimi agenti della Polizia Municipale, indefessi e ligi al dovere, con mossa astuta si fiondano nel parcheggio pendolari di via Dei Pisoni, che già alle 7 di mattina è strapieno delle auto dei pendolari, e fanno fioccare multe per divieto di sosta.

Causa cartello posizionato recentemente sul lato del muretto,  da poco tempo rifatto, che lo divide dall’area ferroviaria: lì le auto parcheggiate in fila indiana non danno fastidio a nessuno, ed allora per la legge di Murphy, pardon Dosi, ci metto un divieto e le multo. Allora vi piace vincere facile, eh?

Ricapitolando, foraggiate con 50.000 euro all'anno una cooperativa cui avete affidato in modalità diretta (senza gara) la custodia delle biciclette a pagamento nel capannone deposito che prima era gratuito. Per costringere i pendolari a parcheggiare lì avete allontanato le biciclette dalla stazione, eliminando le rastrelliere e nel contempo emanando un’ordinanza di rimozione forzata dei velocipedi, reiterata per alcun anni in via provvisoria e, ciliegina sulla torta, da quest’anno in via definitiva. Motivazione: il decoro!

Avete rifiutato la tracciatura degli spazi auto del parcheggio pendolare lato via dei Pisoni, che voi stessi,  Comune, ci avevate chiesto, per farne poi una vostra che ne ha ridotto il numero, creando dal nulla anche 40 spazi di sosta a pagamento, guarda caso anche questi dati in gestione alla cooperativa di cui sopra.

Avete allargato la pertinenza delle striscie blu su tutto viale S. Ambrogio e vicinanze, per cui il parcheggio di interscambio già problematico di viale S. Ambrogio, è quasi diventato offlimits per i pendolari. 

Tra macchine di residenti, clienti del supermercato di fronte, baracchino che vende dvd fatto sloggiare da piazzale Marconi, camper e furgoncini vari, ed area di sosta delle vetture rimosse, è sempre pieno.

E qui sono spuntati oltretutto i posteggiatori abusivi, ma di quella razza odiosa ed insistente che vuole a tutti i costi i soldi, pena il danneggiamento della vettura, come successo e descritto dalla stampa locale. Per cui molti hanno cercato di mettersi altrove, con il risultato di trovarsi multati e di dovere devolvere una giornata di lavoro alle casse comunali. Così non va: volete succhiarci anche il sangue?

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Multe alle auto dei pendolari: caro sindaco vi piace vincere facile»

IlPiacenza è in caricamento