← Tutte le segnalazioni

«Nei programmi elettorali per le Regionali non si parla di migliorie alla flotta Seta»

Redazione

«Sto ricevendo i programmi elettorali per le prossime regionali. Non trovo però nessuna indicazione in merito a quello che in realtà è il reale problema (o uno dei maggiori fattori in tema di inquinamento cittadino) ovvero la vetustà degli autobus circolanti della società Seta. A Piacenza circolano gli autobus più vecchi di tutta la Regione. Molti sono ancora euro 2. Piccolo inciso: poi si costringono i cittadini a cambiare le auto euro 4 (si predica bene e si razzola male, perdendo credibilità).

Guarda caso la centralina che segna maggiore inquinamento è quella di via Giordani dove transita un alto numero di autobus che raggiungono piazza Sant'Antonino (vero terminal urbano con autobus in sosta con motore acceso) e poi si diramano verso via Scalabrini oppure tornano indietro sempre su via Giordani. Peccato che su via Giordani ci sia una delle scuole elementari più frequentate di Piacenza. Quindi per i nostri bambini è questa la preoccupazione? Cosa si sta facendo realmente? Non si potrebbero cambiare in tempi rapidissimi (e non con programmi pluriennali di cui ci si riempie la bocca) gli autobus circolanti? Sostituendoli con mezzi elettrici.

Costi quel che costi (i soldi sono i nostri). La nostra è una regione ricca e sarebbero soldi spesi benissimo. Innanzitutto per gli alti costi di manutenzione a cui sono soggetti i mezzi vecchi e poi per le ricadute positive sul sistema sanitario. Mi si scusi per lo sfogo ma se gli amministratori facessero questo passo, i bambini li ringrazieranno».

Marcello Scalabro

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Questa é la rappresentazione artistica dell'azienda. ????????????????????????????????????????????????

  • Per migliorare qualcosa il comune dovrebbe dare il lancio alla società SETA e al seguito non tutti ma una parte dei dipendenti della stessa, basta informarsi e vedere quali sono le opinioni dell'utenza che usufruisce di questo squallido servizio, figuriamoci se un azienda: se cosi la si può definire, che non si interessa nemmeno nella risoluzione dei problemi lavorativi dei propri dipendenti negandosi totalmente sotto ogni aspetto, possa interessarsi di offrire un servizio migliore. le problematiche principali trattatate all'interno dell'azienda sono: i sindacati, le assemblee sindacali, le tessere sindacali, gli scioperi proclamati dai sincati dove tra questi in prima linea vi é la cgil che predica bene e razzola male, perché il dipendente paga la tessera e lo stesso sindacato fa gli interessi dell'azienda, poi prima del servizio ci sono cose più inportanti tra qui diffamare a destra e a manca, le contrattazioni sindacali, i provvedimenti disciplinari basati sul nulla e senza nessun riscontro oggettivo che l'azienda applica per intascare qualche euro. Hanno degli autobus che fanno pietà, non li utilizzerebbero nemmeno qui poveri disperati che attraversano il deserto, certi autobus che in inverno non funziona il riscaldamento, certi altri che in estate oltre a non funzionare l'aria condizionata il riscaldamento non si spegne, a volte gli sportelli esterni mentre l'autobus é in movimento si aprono rischiando di sbattere da qualche parte, autobus che ogni tre per due prendono fuoco, si potrebbe andare avanti ore a scrivere ma vorrebbe dire sfondare una porta già aperta. Mi domando cosa si può pretendere da una situazione che fa venire i conati di vomito.

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento