menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Non volevo uccidere nessuno, mi spiace per quanto accaduto»: condannato 21enne

Il rito abbreviato davanti al Gup Elena Stoppini si è concluso, la mattina del 25 settembre, con il sostanziale accoglimento della richiesta di pena formulata dal pm Emilio Pisante. Il giudice però ha derubricato in lesioni personali uno dei due capi di imputazione per tentato omicidio

E’ di cinque anni e quattro mesi di reclusione la condanna per Michael Cosimo Pozzessere, il 21enne piacentino che nella notte fra il 27 e il 28 dicembre venne bloccato dalla polizia dopo la violenta aggressione di quattro ragazzi in piazza Cavalli.

Il rito abbreviato davanti al Gup Elena Stoppini si è concluso, la mattina del 25 settembre, con il sostanziale accoglimento della richiesta di pena formulata dal pm Emilio Pisante.
Il giudice però ha derubricato in lesioni personali uno dei due capi di imputazione per tentato omicidio.
In aula l’imputato ha reso dichiarazioni spontanee, scusandosi e mostrando pentimento per quando accaduto: «Non volevo uccidere nessuno - ha detto Pozzessere - volevo solo difendermi».
Il giudice ha poi disposto che i danni vengano liquidati separatamente in sede civile.
L’avvocato Emanuele Solari del Foro di Piacenza, che difende l’imputato insieme alla collega Gaetana Fasano, ha confermato di attendere le motivazioni della sentenza per valutare un eventuale ricorso in corte di Appello: aveva chiesto l’assoluzione per legittima difesa oppure la derubricazione di entrambi i capi di imputazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento