Senza fissa dimora e lucciole, città a setaccio

Ancora controlli a tappeto in alcune zone “calde” della città da parte delle forze dell'ordine. Denunciato un cittadino romeno che aveva fornito agli agenti della Polfer false generalità, sgomberato nuovamente lo stabile di via dei Pisoni. Combattuto anche il fenomeno lucciole

Continuano i sopralluoghi e l'attività ispettiva delle forze dell'ordine in città: a setaccio, anche ieri e l'altro ieri la zona della stazione, i giardini Margherita, la via Emilia Pavese e la via Emilia Parmense. Gli agenti della polizia coadiuvati anche dai colleghi di Reggio Emilia e dal nucleo di polizia ferroviaria, hanno nuovamente allontanato senza fissa dimora che alloggiavano nello stabile di via dei Pisoni. Si tratta di cinque cittadini italiani, già trovati nei pressi dello stabile la settimana scorsa.

La Polfer ha invece denunciato un cittadino romeno che aveva fornito false generalità ad un controllo. Portato in questura, è stato sottoposto alla comparazione delle impronte digitali: così gli agenti sono potuti risalire alla sua vera identità. L'uomo fermato ha precedenti penali e ai controlli forniva diverse generalità fasulle.
  Continuano i controlli delle forze dell'ordine  

Il vicequestore Laquaniti, raggiunto al telefono qualche giorno fa, ha dichiarato che l'attività ispettiva nella zona della stazione continuerà anche nei prossimi giorni e che si sta verificando la proprietà degli stabili di via dei Pisoni per procedere alla messa in sicurezza.

Sotto controllo anche il fenomeno della prostituzione, dopo le ammende comminate dai carabinieri nel corso del fine settimana. Il fenomeno lucciole è presente ma non desta preoccupazione e non è a livelli di emergenza.

L'ordinanza emessa lo scorso ottobre dal sindaco Reggi, che prevede una multa di 500 euro ai clienti sorpresi in compagnia di ragazze a pagamento, ha portato secondo le forze dell'ordine, ad una sensibile diminuzione del fenomeno ma non alla sua scomparsa. Sono oltre 30 le sanzioni inflitte ai clienti, fino ad ora.

Nessun problema prostituzione sulle strade in centro storico: le vie “trafficate” sono soprattutto la via Caorsana, via dell'Artigianato, via Emilia Parmense e il quartiere Roma, tangente la zona della stazione.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento