rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Pontenure

Accoltellamento di Pontenure, rimane in carcere il giovane accusato di tentato omicidio

Lo ha deciso il gip Luca Milani al termine dell'interrogatorio di garanzia alle Novate dove l'uomo si trovava da sabato scorso, sera dell'accoltellamento

Rimane in carcere il 25enne italiano accusato di tentato omicidio nei confronti di un romeno connazionale e arrestato dai carabinieri poco dopo l'aggressione. Lo ha deciso il gip Luca Milani al termine dell'interrogatorio di garanzia alle Novate dove l'uomo si trovava da sabato scorso. Con il giovane, il suo avvocato Roberto Pietro Bernocchi e il pm Antonio Colonna. Il 25enne ha risposto alle domande e fornito la propria versione dei fatti.

L'accoltellamento è avvenuto nella serata del 25 settembre in via Castello Sforza a Pontenure. Il fendente al collo sarebbe stato sferrato al culmine di una lite tra i due uomini, nella colluttazione però era rimasta ferita ad una mano anche una ragazza. I carabinieri di Pontenure e quelli del Radiomobile avevano bloccato l'aggressore in pochi minuti, mentre la vittima era stata portata d'urgenza in ospedale, ad oggi non è in pericolo di vita nonostante il taglio profondo alla gola. In ospedale c'era finito anche l'uomo accusato di tentato omicidio per un trauma al torace.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellamento di Pontenure, rimane in carcere il giovane accusato di tentato omicidio

IlPiacenza è in caricamento