rotate-mobile
Cronaca

Tentò di rapinare un'anziana nell'ascensore, condannato a due anni

In tribunale la vicenda che riguarda un ecuadoriano di 24 anni che, il primo aprile dell'anno scorso, si rese protagonista di un episodio violento in un condominio di via San Paolo

Tentò di rapinare una donna anziana in ascensore, ora è stato condannato a due anni e 400 euro di multa. E’ la vicenda che riguarda un ecuadoriano di 24 anni che, il primo aprile dell’anno scorso, si rese protagonista di un episodio violento in un condominio di via San Paolo. Stando anche alle indagini effettuate dalla polizia, l’anziana piacentina era appena rientrata a casa. Una volta entrata in ascensore, la seguì anche il giovane straniero che tentò subito di prenderle le chiavi di casa che teneva in mano. Per farlo, non esitò a maltrattarla con strattoni che la fecero cadere a terra. La donna, che rimase ferita, però si oppose con tutta la forza e il giovane, poi identificato grazie alla indagini, dovette scappare a mani vuote. Questa mattina l’ecuadoriano è stato processato davanti al giudice Maurizio Boselli e al pubblico ministero Arturo Jacobacci: per lui la condanna per il reato di rapina impropria

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentò di rapinare un'anziana nell'ascensore, condannato a due anni

IlPiacenza è in caricamento