Vandali distruggono la teca del defibrillatore sull'argine

I dispostivi sono stati provvisoriamente ritirati dall'associazione Progetto Vita per verificare il corretto funzionamento: «Un episodio increscioso»

L'inaugurazione di uno dei defibrillatori sull'argine

Grave e increscioso episodio ieri sull'argine del Po, dove alcuni vandali hanno distrutto una delle tre teche contenente il defibrillatore che era stato posizionato per la sicurezza di tutti coloro che frequentano l'argine. I defibrillatori sono stati per ora ritirati per verificarne il corretto funzionamento. Anche il defibrillatore del Parco Galleana è stato temporaneamente rimosso. «Questo è un increscioso evento - afferma in una nota Progetto Vita - che segnaliamo per sensibilizzare il senso civico di chi ha violato un bene pubblico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento