Il tavolo provinciale di confronto sulla violenza di genere ha un suo logo

Presentato in Provincia il simbolo

E’ stato presentata questa mattina, in Provincia, l’immagine che, da oggi, identificherà il Tavolo Provinciale contro la violenza alle donne. Il logo, realizzato da Lisa Marchionni, raffigura un Fiocco che simboleggia la semplicità, l'unione e la leggerezza e un Volto, utilizzato per rendere particolare e originale il simbolo. L’obiettivo di disporre di un marchio e un logotipo nascono dalla necessità di identificare attraverso un simbolo minimale, facilmente comprensibile e immediatamente riconoscibili il Tavolo Provinciale contro la violenza di genere. Il logo è stato scelto a maggioranza dai componenti del Tavolo durante l'incontro del 1 giugno, fra tre presentazioni, tutte molto originali e significative, create dalle ragazze e dai ragazzi frequentanti il corso 2015-4638/RER operatore grafico - terza annualità - dell'Endofap Don Orione, sotto la guida dell'insegnante Emanuele Sangalli.

Le altre due presentazioni sono state create da:

Lorenzo Cappellini-Rodolfo Marchesi: logo rappresentato dalle ali della Farfalla che simboleggiano la delicatezza, il colore e la libertà, oltre che la forza e la rinascita e ci parlano circa l’impermanenza e il fatto che la vita continui anche quando finisce un ciclo o una situazione, diventando ancora più colorata ed elegante e le Mani associate al potere, alla forza, alla lealtà, all’amicizia, alla fiducia, alla protezione e sostegno “Dio ha messo una mano su di noi”.

Samuele Calza: logo rappresentato dalle ali della Farfalla il cui battito d'ali, da un’altra parte del mondo può causare una tempesta per lo spostamento d’aria (teoria del caos) e una piccola azione (parlare della violenza) può fare la differenza e da un Fiocco. Verranno a breve organizzate iniziative di sensibilizzazione e informazione sulle attività e le finalità del Tavolo rivolte ai Comuni, le Scuole, gli enti di formazione e il C.P.I.A.

Il Tavolo provinciale di confronto contro la violenza alle donne – come noto - è operativo nella nostra provincia dal novembre 2011 e i soggetti aderenti sono: la Provincia di Piacenza, i Comuni capofila di Distretto (Piacenza, Castel San Giovanni e Fiorenzuola d'Arda), le Donne Sindaco, le Consigliere della Provincia di Piacenza e del Comune di Piacenza, la Consigliera Provinciale di Parità, l'Azienda Usl di Piacenza, la Polizia di Stato, il Comando Provinciale Carabinieri di Piacenza, il Centro Antiviolenza Telefono Rosa attivo concretamente sul territorio, CIPM Parma e Piacenza -Centro Italiano per la promozione della Mediazione, Coordinamento donne SPI CGIL, CIF Centro Italiano Femminile, l'Ass. Catt. Inter.Services Jeunes Femmes, Soroptimist, Sinergie Piacenza, F.A.I.L.P. _ C.I.S.A.L., la Fondazione Emiliano Romagnola per le vittime dei reati, l'Associazione Arcobaleno onlus, “La Ricerca”, la cooperativa L'Arco, la casa del fanciullo, la coop. Oltre.  Al Tavolo partecipano inoltre, una rappresentante della Prefettura di Piacenza e un Rappresentante dei 3 ordini scolastici: infanzia/primaria, medie, superiori.

Tutte le informazioni e le iniziative attivate dal Tavolo fin dalla sua costituzione sono disponibili sul sito istituzionale della Provincia di Piacenza https://www.provincia.pc.it/sottolivello.php?idsa=1485&idam=&idbox=2&idvocebox=21

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento