Parma e Piacenza protagoniste del viaggio del maestro di Sport Carlo Devoti tra le culture dell’Est Europa

I nomi di Piacenza, Parma, Berceto sono stati più volte pronunciati ed applauditi nelle numerose Scuole d' Arte, Case della Cultura e Teatri da me visitati in questo mese di viaggi nell' Europa dell' Est. Dopo Brno, Levoca, Budapest, Cluj Napoca, Cucuieti, Bacau, Siret, Iasi, Chisinau, Soroca, Zytomyr. Ora è la volta di Mosca dove ho partecipato in qualità di giudice al Festival Rosa Vetrov i cui giovani vincitori partecipano al nostro Festival dal 2002  e sono stati ospiti applauditi a Ferriere, in Piazza Cavalli  ed in molti luoghi della Provincia di Piacenza.

Osservando questi giovani artisti – ci scrive Carlo Devoti da Mosca -  a volte veri talenti, mi domando quale siano le motivazioni che li spingono, insieme alle loro famiglie, a raggiungere Mosca da tutti i luoghi dell' Ex Unione sovietica, per esibirsi a volte una sola volta e ai pochi eletti 2 volte,  nei teatri più belli della città. Mi viene così spontaneo pensare al nostro Festival artigianale dove tutto è essenziale e dove manca quella visibilità che qui i mass-media garantiscono. Ritengo piaccia la nostra formula che li vede coinvolti in qualità di attori nel corso delle 2 settimane di soggiorno dove hanno molte possibilità di esibirsi e scambiare il loro meglio con altri giovani del Mondo arricchendosi reciprocamente. Qui in Russia sono ospitati nei migliori alberghi mentre da noi alloggiano in grandi e spartane stanze ma godono del piacere che può dare loro la vita comunitaria. C'è poi la visita alle nostre città d' arte che è un valore aggiunto che per loro aspiranti artisti, può offrire, con la dovuta abbondanza e qualità,  solo l' Italia.

In Russia, a questi Festival vengono concessi i migliori teatri della città e non solo perché qui in Russia esiste una grande attenzione verso i bambini ma anche per testimoniare che le autorità condividono e supportano il loro impegno a voler esprimere i propri talenti e a strutturare una forte identità nazionale. Una ulteriore conferma l' ho ricevuta in qualità di ospite al Festival “ Inclusive Dance” che si è tenuto presso la Cattedrale di Cristo Risorto il cui piano terreno era stato trasformato in piscina al tempo del comunismo. Ora al posto della piscina c’è un enorme e stupendo teatro dotato di 2000 poltrone che abbracciano il palco dove nell’occasione si sono esibiti giovani artisti con differenti disabilità a cui il grande pubblico ha tributato lunghi e dovuti applausi dato anche il pregevole livello tecnico della manifestazione. Sorpresa per la presenza di un gruppo italiano di Savona con cui ho potuto parlare e scambiare opinioni al termine della Manifestazione.

Nelle foto:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

alcuni momenti del Rosa Vetrov e del Inclusive Dance . In una foto Devoti è con l' amica Olga che per anni ha accompagnato i giovani del Festival Rosa Vetrov in Italia e con Leonid Tarasov Victorovic  presidente Associazione inclusive dancE.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Annega nel Po per salvare il suo cane finito in acqua

  • Quattro feriti nello scontro sulla via Emilia

  • Rischia di annegare nella piscina di casa, salvata

  • Bonus covid ai parlamentari, la piacentina Murelli accusata dai giornali replica «No comment»

  • Bonus Covid da 600 euro ai parlamentari, la Lega sospende il deputato piacentino Elena Murelli

  • Scontro tra moto e bici lungo la Provinciale, due feriti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento