Camera di commercio, aprono le iscrizioni al corso per gestori di crisi da sovraindebitamento

Fino alle 12 del 29 febbraio sarà possibile presentare, telematicamente, la domanda di iscrizione alla procedura di selezione per gestori delle crisi da sovraindebitamento da inserire nell'Organismo della Camera di commercio

La Camera di commercio

Fino alle 12 del prossimo 29 febbraio sarà possibile presentare, telematicamente, la domanda di iscrizione alla procedura di selezione per gestori delle crisi da sovraindebitamento da inserire nell’Organismo della Camera di commercio.

La procedura è riservata agli iscritti all'ordine degli avvocati, dei dottori commercialisti ed esperti contabili e dei notai della provincia di Piacenza (i ragionieri commercialisti dovranno essere iscritti alla sezione A-Commercialisti dell'albo dei dottori commercialisti e deli esperti contabili di cui all’articolo 34 del decreto legislativo 139 del 2005).

Sono previsti requisiti specifici per l'ammissione alla selezione, requisiti che devono essere già detenuti integralmente al momento della presentazione della domanda.

Il corso, necessario per l'iscrizione all'Organismo di gestione delle crisi, avrà una durata complessiva di 24 ore, suddivise in moduli da 4 ore ciascuno e si svolgerà tra i mesi di marzo ed aprile prossimi, in collaborazione con ISDACI e Unioncamere Emilia Romagna.

Saranno 30 i candidati ammessi, ma sarà costruita anche una lista di attesa di potenziali 20 candidati alla quale attingere nel caso in cui uno o più degli ammessi rinunci al corso prima del suo avvio. Per formulare la graduatoria varrà l'ordine di arrivo della domanda attraverso posta elettronica certificata. Qualora la scheda di iscrizione non sia completa o sia compilata erroneamente ci sarà l'automatica esclusione.

Al termine del percorso formativo è prevista una prova di valutazione finale. Per chi avrà ottenuto valutazione positiva sarà possibile inoltrare domanda di iscrizione all’organismo camerale, iscrizione che sarà perfezionata dopo il vaglio del competente ufficio del registro presso il Ministero della Giustizia.

Il bando di selezione e la scheda di iscrizione sono disponibili sul sito camerale www.pc.camcom.it.

Cosa sono gli Organismi della composizione delle crisi da sovraindebitamento

Il decreto ministeriale n. 202 del 2012 pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 27 gennaio 2015 introduce la procedura di sovraindebitamento, uno strumento finalizzato a risolvere su basi negoziali le situazioni di insolvenza dei soggetti che non possono accedere alle procedure previste dalla legge fallimentare.

In questo gruppo di soggetti sono inclusi gli imprenditori che esercitano una attività commerciale sia in forma individuale che societaria in possesso di specifici requisiti, gli imprenditori agricoli, le associazioni professionali, le start up innovative ed anche i consumatori, ovvero chi ha assunto debiti per scopi estranei all’attività di carattere imprenditoriale o professionale eventualmente svolta. Grazie a questa procedura è consentito al debitore di concludere un accordo con i creditori nell'ambito della procedura di composizione della crisi.

Nelle procedure cosiddette paraconcorsuali disciplinate dalla legge 3/2012, e cioè nell'accordo di composizione, nel piano del consumatore e nella liquidazione del patrimonio del debitore, il debitore deve essere assistito da un organismo di composizione delle crisi da sovraindebitamento.

Il registro degli Organismi di composizione delle crisi da sovraindebitamento è tenuto presso il dipartimento per gli affari di giustizia del ministero della giustizia e il direttore generale della giustizia civile ne è il responsabile. La Camera di commercio di Piacenza ha un proprio Organismo iscritto in questo registro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento