Giovedì, 5 Agosto 2021
Economia Le Mose

Confindustria: «Cascina San Savino deve promuovere l’agroalimentare locale»

Colla, vicepresidente dell’associazione, condivide il progetto del Comune: «Un punto fisico e promozionale delle eccellenze del territorio, la cascina è il luogo giusto»

Cascina San Savino polo delle eccellenze enogastronomiche del territorio? Confindustria Piacenza è d’accordo con il progetto che il Comune di Piacenza sta elaborando, in attesa di un cospicuo finanziamento per il recupero dell’immobile di sua proprietà a Le Mose. «Piacenza non può non avere – è il parere di Erika Colla, vicepresidente degli industriali - un punto fisico e promozionale per le eccellenze del territorio. Abbiamo bisogno di una base per l’agroalimentare locale, che non deve essere solo una vetrina». Quindi Confindustria appoggia in pieno l’iniziativa di recupero. «Le persone devono toccare con mano ciò che Piacenza può offrire – prosegue Colla - nel mangiare e nel bere. Un luogo per i non piacentini di passaggio ma anche per i piacentini. Per questo motivo crediamo che cascina San Savino sia il luogo giusto, subito fuori dall’autostrada (e vicino al polo fieristico, nda)». Confindustria ha offerto la sua collaborazione al Comune. «Si tratterebbe di una riqualificazione importante anche per la zona di Le Mose», conclude Colla.

Erika Colla-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confindustria: «Cascina San Savino deve promuovere l’agroalimentare locale»

IlPiacenza è in caricamento