Lunedì, 21 Giugno 2021
Economia

Per gli studenti della Cattolica tirocini nelle aziende di Confapi: siglato l'accordo

Il direttore di sede dell'ateneo: «L'accordo con Confapi conferma il radicamento sul territorio della nostra Università che punta ad un rapporto sempre più stretto con enti e aziende per agevolare l’inserimento dei nostri laureati nel mondo del lavoro»

Da sinistra: Ponginibbi e Balordi

Firmata all’Università Cattolica del Sacro Cuore una convenzione con Confapi Industria. E' un accordo che consente agli studenti di svolgere nelle aziende associate tirocini per la propria formazione. Si tratta di un documento siglato dal presidente dell’associazione, Giacomo Ponginibbi e del direttore di sede dell’Università Cattolica, Mauro Balordi.

«Il documento - è stato sottolineato - rafforza un legame che già unisce le due realtà nell’ambito della promozione delle attività dello sportello Stage&Placement (presente Paola Romersi) della Cattolica nelle aziende associate». «Consideriamo - ha sottolineato Ponginibbi (con lui il vicedirettore Marika Lusardi) l’Università Cattolica un fiore all’occhiello del nostro territorio. La stipula della convenzione quadro in ambito di tirocini curricolari costituisce la prima azione volta a promuovere nelle nostre imprese associate i servizi forniti dallo sportello della Cattolica Stage&Placement, punto di contatto diretto fra gli studenti e le imprese. Come associazione offriamo agli studenti la possibilità di partecipare ai nostri incontri informativi organizzati periodicamente per le aziende associate su svariate tematiche (politica fiscale, internazionalizzazione, ambiente, sicurezza, marketing e comunicazione, relazioni industriali). Proponiamo inoltre, attraverso il nostro ente di formazione, la possibilità di frequentare gratuitamente i corsi di formazione per fornire agli studenti l’attestazione necessaria per lo svolgimento dello stage curricolare. I mercati- ha detto Ponginibbi- cambiano ed è diverso l’approccio al businnes dopo la pandemia».

Il presidente di Confapi Piacenza si è detto abbastanza fiducioso per la ripresa economica, caratterizzata da un forte desiderio di ripartenza da parte di tutti, ma ha pure auspicato uno snellimento delle procedure che aumentano i costi per le imprese e diminuiscono le potenzialità concorrenziali sui mercati. «Queste collaborazioni - ha ribadito - sono utili per gli studenti che possono anche orientarsi in settori a loro più congeniali e più intonati con i loro piani di studio come alle aziende che possono confrontarsi con tanti giovani ed il loro stimolante entusiasmo».

«L'accordo con Confapi - ha ribadito Mauro Balordi -  conferma il radicamento sul territorio della nostra Università che punta ad un rapporto sempre più stretto con enti e aziende per agevolare l’inserimento dei nostri laureati nel mondo del lavoro. Ne svolgiamo circa ottocento ogni anno. Il rapporto con il mondo produttivo è importante perché l’Università deve confrontarsi sistematicamente con le aziende per aggiornare i propri percorsi formativi e renderli sempre più rispondenti alle esigenze di quel mondo. Per questo le lezioni dei nostri docenti ospitano spesso manager aziendali. Con questo accordo docenti e studenti avranno a disposizione, grazie alle aziende associate Confapi, ulteriori interessanti opportunità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per gli studenti della Cattolica tirocini nelle aziende di Confapi: siglato l'accordo

IlPiacenza è in caricamento