rotate-mobile
Aperto lo stato di agitazione / Castel San Giovanni

Stato di agitazione in Amazon: l'azienda risponde ai sindacati

La replica a Cgil, Cisl, Uil e Ugl: «In questo sito come in tutti i siti in cui sono presenti le rappresentanze sindacali, Amazon ha da tempo instaurato un dialogo assiduo e costante attraverso regolari incontri periodici»

In merito allo stato di agitazione nella sede di Amazon a Castelsangiovanni, riportiamo integralmente la nota dell'azienda:

In questo sito come in tutti i siti in cui sono presenti le rappresentanze sindacali, Amazon ha da tempo instaurato un dialogo assiduo e costante attraverso regolari incontri periodici.

Su quanto dichiarato dai sindacati in merito al fatto che Amazon:

1. non sia disposta ad addivenire ad un accordo che comprenda le richieste delle lavoratrici e dei lavoratori tendenti a conciliare i tempi di vita e i tempi di lavoro

In Amazon offriamo ai nostri dipendenti varie tipologie di turni, nel pieno rispetto delle normative e del CCNL. Presso il centro di distribuzione di Castelsangiovanni la discussione di un accordo relativo ai turni per i dipendenti è in vigore sin dal 2018. Tale accordo viene rinnovato ogni anno, a seguito di una negoziazione con i sindacati. Amazon ha iniziato un confronto con le rappresentanze sindacali e gli RSU per il rinnovo dell’accordo relativo al 2022 a gennaio, la trattativa è stata però unilateralmente interrotta ad aprile dalle rappresentanze sindacali.

2. sia contraria  all'apertura di una trattativa su richieste di adeguamento delle retribuzioni rispetto all'aumentato costo della vita.

I dipendenti Amazon sono assunti inizialmente al 5° livello del CCNL Trasporti e Logistica con un salario che, a partire da ottobre 2021, è stato innalzato a €1.680 lordi, tra i più alti del settore, pari all’8% in più rispetto a quanto previsto dal CCNL; il contratto prevede inoltre numerosi benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon.it e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni.

Nell’incontro dello scorso 8 luglio con i sindacati di Castelsangiovanni, sono stati discussi, tra gli altri, possibili incrementi economici che, diversamente da quanto riportato,non derivano da alcun automatismo con il CCNL applicato in altri siti logistici.

3. pretenda flessibilità da parte dei lavoratori limitandosi ad informare qualche ora prima la RSU sui cambiamenti che intendeva introdurre. Sono state date comunicazioni di cambi di orario, nell'ambito dell'organizzazione del lavoro, a trattativa in corso, come ulteriore dimostrazione dell'atteggiamento non corretto nell'ambito delle relazioni sindacali.

La negoziazione relativa all’accordo sui turni è stata avviata circa 2 mesi di anticipo rispetto alla scadenza, Amazon ha raccolto ed analizzato tutte le proposte avanzate dalle rappresentanze sindacali al fine di trovare un accordo. La maggior parte delle richieste sono state accolte, tuttavia il sindacato ha unilateralmente deciso di interrompere le relazioni.              

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stato di agitazione in Amazon: l'azienda risponde ai sindacati

IlPiacenza è in caricamento