Tomato World, a Piacenza Expo focus sul sistema del pomodoro da industria

Torna Tomato World a Piacenza Expo con una due giorni ricca di appuntamenti dedicati alla filiera del pomodoro da industria. Un focus che si terrà giovedì 30 novembre e venerdì 1 dicembre e che sarà caratterizzato da quattro incontri di approfondimento sulle principali problematiche che caratterizzano questo fondamentale settore dell’economia agroalimentare piacentina

Torna Tomato World a Piacenza Expo con una due giorni ricca di appuntamenti convegnistici dedicati alla filiera del pomodoro da industria, un focus che si terrà giovedì 30 novembre e venerdì 1 dicembre e che sarà caratterizzato da quattro incontri di approfondimento sulle principali problematiche che caratterizzano questo fondamentale settore dell’economia agroalimentare piacentina. La presentazione del programma si è svolta nel corso di una conferenza stampa nella Sala “Stradiotti” di Terrepadane al Palazzo dell’Agricoltura alla presenza del direttore generale Dante Pattini, e dell'amministrazione unica di Piacenza Expo, Giuseppe Cavalli che si è detto felice per il costante successo di pubblico ed espositori che sta caratterizzando le manifestazioni in calendario, ultima quella dei Viticoltori indipendenti che ha registrato la presenza di oltre 15mila visitatori e 500 cantine da tutta Italia e dall’estero.

Presenti anche i rappresentanti delle associazioni professionali agricole e delle organizzazioni di prodotto. Nelle due giornate dedicate alla filiera del pomodoro si inizierà, giovedì con un convegno dedicato ai mercati internazionali, con la presenza di relatori provenienti dalla California e dall’Europa per un confronto relativo alle diverse annate produttive e le varie metodologie di lavoro e per delineare proposte di intervento e strategie utili per affrontare il mercato e la nuova annata. Le conclusioni sono affidate all’assessore regionale all’Agricoltura Simona Caselli. Il giorno successivo spazio agli approfondimenti sulla produzione, sia quella integrata che biologica che sta riscuotendo successo crescente sui mercati soprattutto su quelli internazionali. Nel pomeriggio di venerdì incontro su “Acqua per la terra”, confronto sulle strategie per percorsi virtuosi volti al risparmio dell’acqua e per assicurare una migliore dotazione irrigua.

Presente anche la società consortile Aster per l’innovazione ed il trasferimento tecnologico che proporrà start-up con idee imprenditoriali e servizi innovativi per l’agricoltura: sostenibilità ambientale, riutilizzo scarti di produzione, utilizzo delle risorse idriche. Insomma un importante momento di confronto tra tutti gli attori della filiera. «Abbiamo messo insieme - ha detto il direttore di Piacenza Expo Sergio Copelli - qualcosa di significativo per il territorio, un appuntamento per il rilancio di un comparto che ha attraversato difficoltà sui mercati e su cui si punta ad un deciso rilancio, con la provincia di Piacenza protagonista “storica” del comparto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento