menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pums approvato dopo venti ore di dibattito consiliare

Il piano urbano di mobilità sostenibile destinato a cambiare nei prossimi anni la viabilità cittadina passa in Consiglio

Sono servite oltre venti ore – spalmate su due sedute di Consiglio (la seconda durata 14 ore e terminata alle 5 del mattino) – per approvare il Pums, il piano urbano di mobilità sostenibile del Comune di Piacenza. Il documento redatto dalla società privata Trt e appoggiato dalla Giunta (l’assessore di competenza è Paolo Mancioppi) ha incassato i voti necessari per la sua approvazione. Nel corso di queste due articolate sedute di Consiglio sono state analizzate e votato le osservazioni e le controdeduzioni presentate al piano urbano di mobilità. Il piano è passato con soli 17 voti della maggioranza: com’è noto il Pums non ha incassato il parere favorevole dei Liberali Piacentini (Antonio Levoni e Gian Paolo Ultori) e di due terzi del Gruppo Misto (Mauro Saccardi e Michele Giardino). Per i dissidenti del centrodestra si poteva aspettare e ascoltare di più le osservazioni e le proposte di modifica al piano, ma l’Amministrazione ha voluto portare in Consiglio il Pums entro il 31 dicembre (da qui la necessità di proseguire ad oltranza, di notte, le sedute consiliari) per non perdere un contributo da quasi 20mila euro della Regione Emilia-Romagna. L’opposizione si è sparpagliata tra voti contrari, astensioni e non partecipazioni, contestando l’atteggiamento della Giunta, poco propensa al dialogo sull’argomento.

La discussione sul Pums

TUTTO IL PUMS: COSA E' E COME PUO' CAMBIARE LA CITTA' DI PIACENZA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento