Politica Centro Storico / San Giovanni

Reggi spegne 50 candeline: "Roma? Credo una legittima aspettativa"

50esimo di lavoro per il sindaco Reggi, che in prefettura firma il nuovo Protocollo sulla sicurezza. E guarda al futuro: "Candidarmi alle Politiche? Una legittima aspettativa dopo tanti anni di amministrazione locale"

Non è stato un giorno del traguardo del mezzo secolo così particolare per il sindaco Roberto Reggi. Lavoro, lavoro e ancora lavoro. Giusto il tempo di ricevere gli auguri via sms del presidente della Provincia Trespidi ("Auguri vecchio mio, benvenuto nel club dei 50enni"... e la sardonica risposta del primo cittadino: "Grazie... "stra-vecchio mio") e fiondarsi in prefettura per la firma del nuovo Protocollo sulla sicurezza urbana.

IL SOGNO ROMANO - Poi due battute coi giornalisti per il cinquantenario: "Come vedete l'ho passato lavorando - sorride -, è un giorno feriale, e quindi... A parte gli scherzi è un bel traguardo, mi sento felice e ancora con lo spirito di un ragazzino". Un'occhiata al futuro deve esserci per forza. E il futuro ha i tratti, forse, di uno scranno in parlamento con il Pd: "E' una legittima aspettativa, dopo tanti anni di amministrazione locale, fatti cercando di dare sempre il massimo. Ma questa è una decisione che prenderà il partito. Se invece il mio destino è quello di tornare a lavorare come ingegnere a Edipower, va benissimo lo stesso".

"PER FORTUNA "MINDO" ENTRA LO STESSO" - Lo sguardo torna subito all'attualità. E a quella tessera del tifoso che proprio il primo cittadino non riesce a mandare giù. Sabato c'è Piacenza-Atalanta, e l'accesso alla partita sarà interdetto ai lombardi senza la suddetta card: "Bisogna trovare altre soluzioni, questa non ha senso. Cosa si può dire allora a un padre di famiglia lombardo che vuole vedere la partita? Che gli è vietato? Per fortuna Madonna, anche se è lombardo, può entrare lo stesso... ". 50 anni che non scalfiscono la voglia di humor.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggi spegne 50 candeline: "Roma? Credo una legittima aspettativa"

IlPiacenza è in caricamento