rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Politica

Trespidi interroga il sindaco sul tempo pieno degli assessori

Il consiglieri della civica chiede chiarimenti sullo stato lavorativo di tutti gli assessori: «Si dedicano a tempo pieno al loro ruolo pubblico?»

«Tutti e nove gli assessori della Giunta Tarasconi sono a tempo pieno?». Lo chiede Massimo Trespidi, consigliere comunale della civica “Barbieri-Liberi”, in una interrogazione rivolta al sindaco Katia Tarasconi. «Visto il recente intervento normativo – rileva Trespidi - che ha innalzato le indennità previste per gli amministratori locali e tenuto conto che nel caso del Comune di Piacenza tali indennità, come evidenziato nei recenti articoli di giornale, raggiunge importi consistenti pari a veri e propri stipendi mensili di tutto rispetto. Gli stipendi vanno infatti da un minimo di 3mila euro netti per gli assessori ad un massimo di 5mila netti per il sindaco: esistono tutti i presupposti – è il commento di Trespidi - affinché gli incarichi di amministrazione siano svolti a tempo pieno con il massimo di impegni in termini di presenza e ore di lavoro presso gli uffici comunali».

Durante la presentazione degli assessori il sindaco aveva precisato di avere chiesto il tempo pieno e il massimo impegno ai suoi collaboratori. Ora Trespidi chiede al sindaco Tarasconi di fornirgli, tramite risposta scritta, un aggiornamento sullo stato lavorativo attuale di ogni assessore comunale, precisando se questo svolge attività di lavoro alle dipendenze di terzi. In questo caso Trespidi chiede conferma sulle richieste di aspettativa formalizzata al datore di lavoro e sulla relativa accettazione. Il consigliere chiede anche in caso di attività di libero professionismo che «tipo di accordi siano stati presi al fine di garantire una attività al servizio del Comune a tempo pieno».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trespidi interroga il sindaco sul tempo pieno degli assessori

IlPiacenza è in caricamento