Zanichelli (M5s): «Sbloccare subito i finanziamenti per la valorizzazione della via Francigena»

Lo ha chiesto oggi al ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (MIBACT) Dario Franceschini il deputato del M5S Davide Zanichelli, con un'interrogazione scritta

«Il Ministero dei Beni Culturali eroghi quanto prima ai Comuni interessati i 20 milioni di finanziamenti stanziati lo scorso anno per la valorizzazione della storica via Francigena. Questa occasione di sviluppo del turismo sostenibile, che tocca direttamente il territorio emiliano, va colta ora e senza altri ritardi». Lo ha chiesto oggi al ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (MIBACT) Dario Franceschini il deputato del M5S Davide Zanichelli con una interrogazione scritta. 

La via Francigena è oggetto fin dal 2016 di un piano di ammodernamento e sviluppo che ne valorizzi le potenzialità turistiche. Progetto supportato da un finanziamento già stanziato di 20 milioni, di cui 1 milione e 650mila destinati alla Regione Emilia-Romagna e in particolare ai Comuni del Parmense e del Piacentino: da Pontenure ad Alseno, da Fidenza a Terenzo e a Berceto sono 15 i progetti legati alla via Francigena già approvati che riguardano le due Province (si veda la tabella allegata). Questi soldi, però, non sono stati ancora erogati e i relativi progetti rischiano di rimanere fermi al palo. Ed è per questo che Zanichelli chiede un rapido conferimento dei fondi.  

«La Via Francigena - scrive nell’interrogazione il deputato pentastellato - è una via storica verde riconosciuta dal Consiglio D'Europa, che permette di praticare un turismo culturale e sostenibile, portando ogni anno migliaia di persone a visitare paesi di piccole e medie dimensioni e coinvolgendo associazioni di vario tipo mediante rapporti di collaborazione e partenariato tra soggetti attuatori pubblici e privati. Il suo percorso è caratterizzato da un patrimonio materiale, immateriale e naturale a forte valenza storico-culturale, di sicuro impatto turistico. L'ideale insomma - prosegue Zanichelli - per contribuire alla valorizzazione e promozione del patrimonio e dei siti culturali dei territori nonché delle destinazioni e aree d’interesse meno conosciute in Italia e in Europa, in particolare le aree interne e le zone rurali, ed alla destagionalizzazione del turismo culturale diffuso su tutto il territorio».

«Valorizzare la via Francigena, inoltre, risponde anche a quella esigenza di buona manutenzione, sistemazione e ripristino delle nostre strade e dei percorsi che sono, a fronte dei tanti esempi di dissesto (si veda il recente caso del ponte Lenzino nel piacentino) una indiscutibile priorità, almeno per il M5S ma, siamo certi, per tutto il Governo. Ci auguriamo dunque una pronta risposta del Ministro e soprattutto una rapida erogazione di questi fondi ai comuni beneficiari così da dare seguito a miglioramenti e cantieri per la manutenzione. Dal canto nostro proseguiremo nei prossimi provvedimenti con l'attività di valorizzazione dei percorsi culturali al fine di valorizzare il turismo diffuso e la promozione dei valori di sostenibilità e salvaguardia del nostro patrimonio culturale e naturale», aggiunge Zanichelli integrando il senso della sua interrogazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento