rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Calcio

Piacenza, un punto col Padova

Al vantaggio di Bortolussi replica Gonzi

PADOVA-PIACENZA 1-1

PADOVA: Donnarumma, Belli, Valentini, Dellicarri, Crivell, Radrezza, Franchini, Liguori, Vasic, De Marchi, Bortolussi. A disp. Zanellati, Fortin, Ilie, Piovanello, Leoni, Gagliano, Russini, Jelenic, Cretella, Cannavò, Zanchi. All. Torrente.

PIACENZA: Rinaldi, Accardi, Cosenza, Zanandrea, Rizza, Parisi, Sulijc, Onisa, Gonzi, Cesarini, Morra. A disp. Tintori, Nocchi, Nava, Plescia, Zunno, Chierico, Palazzolo, Luppi, Munari, Vianni, Capoferri, Masetti. All. Abbate.

ARBITRO: Turrini di Firenze.

RETI: 46' pt Bortolussi (PA), 67' Gonzi (PI).

Il Piacenza di mister Abbate è di scena a Padova, in un match difficile ma dal quale i biancorossi devono cercare di fare portar via dei punti. E gli ospiti sembrano avvertire questa necessità, arrivando al tiro ben due volte nei primi 10' di gioco. Prima c'è l'appoggio di Morra per Cesarini il cui tiro finisce largo. Poi sempre il capitano impegna Donnarumma con una conclusione dalla distanza che il portiere devia sopra la traversa. Al 14' è però la traversa del Piacenza che trema, quando Bortolussi spizza di testa un cross dalla destra. Le due formazioni si danno battaglia senza creare però delle vere e proprie occasioni da gol. Fino al 35', quando Suljic si inserisce bene in area e, servito con un passaggio filtrante, a tu per tu con Donnarumma non riesce a batterlo. Sembra che il primo tempo possa chiudersi sullo 0-0, quando appena inizia l'extratime Bortolussi colpisce in scivolata un cross rasoterra dalla sinistra, Rinaldi non controlla bene la sfera che termina la propria corsa in rete. E' ancora l'attaccante biancoscudato ad andare vicino al raddoppio al 52', quando viene lasciato libero di colpire di testa a centro area: Rinaldi si allunga e respinge. Il Piacenza va vicino al pareggio poco dopo, quando sugli sviluppi di un calcio d'angolo Cesarini nel tentativo di spingere il pallone in rete sulla linea, colpisce Donnarumma. Brivido per gli ospiti al 65', quando Liguori calcia di prima intenzione un pallone ad uscire, e solo una deviazione in angolo salva Rinaldi. Passano pochi minuti e il Piacenza trova il pari. Cross dalla destra, Plescia colpisce male ma libera Gonzi che arriva per primo sulla palla e quasi con un colpo da biliardo la mette alle spalle del portiere. I biancorossi prendono coraggio e arrivano al tiro anche con Rizza, Donnarumma questa volta respinge. La gara all'improvviso decolla: Russini calcia dalla distanza, palla che sibilia vicino al palo. Altra occasione per Russini, che al 78' si vede alzare in angolo la conclusione dalla sinistra. La gara come si accende torna però a spegnersi. Il risultato non è il massimo per il Piace, ma sempre meglio un punto su di un campo difficile come l'Euganeo rispetto alla sconfitta. Dopo oltre 15' di recupero, causa l'impianto di irrigazione che non si riusciva a spegnere, l'arbitro ha decretato la fine del match.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza, un punto col Padova

IlPiacenza è in caricamento