/~shared/avatars/67195097574866/avatar_1.img

Carlo Maria

Rank 2.0 punti

Iscritto sabato, 13 dicembre 2014

Diocesi, monsignor Luigi Chiesa nuovo vicario generale

"Grazie don Giuseppe Illica per il servizio svolto.
A don Luigi auguro buon lavoro, anche se sono certo che non ci sarà un buon lavoro, sono anni che don Luigi aspettava questa nomina e ora che è arrivata sono certo che si radicalizzeranno sempre di più i poteri della curia piacentina, contagiata dal "virus" dell'ipocrisia, da quell'atteggiamento farisaico che seduce con le menzogne stando nell'ombra.
Per fortuna la Chiesa vive anche senza questi uomini!
Spero di sbagliarmi e se succederà sarò pronto a chiedere scusa per il mio negativo giudizio."

1 commenti

Dai lettori: «Il Natale può essere condiviso sia dai cristiani che dai musulmani»

"Sono tempi dove dire le cose che ha scritto Paolo ci vuole coraggio. Quanto, però sarebbe importante che voci come questa, si facessero sentire per esprimere che la moderazione religiosa, da un lato, può unirsi alla radicalità di un discorso politico, non violento e democratico, contrapposto al dominio, allo sfruttamento e all'oppressione in tutte le sue forme."

5 commenti

Diocesi, monsignor Luigi Chiesa nuovo vicario generale

"Grazie don Giuseppe Illica per il servizio svolto.
A don Luigi auguro buon lavoro, anche se sono certo che non ci sarà un buon lavoro, sono anni che don Luigi aspettava questa nomina e ora che è arrivata sono certo che si radicalizzeranno sempre di più i poteri della curia piacentina, contagiata dal "virus" dell'ipocrisia, da quell'atteggiamento farisaico che seduce con le menzogne stando nell'ombra.
Per fortuna la Chiesa vive anche senza questi uomini!
Spero di sbagliarmi e se succederà sarò pronto a chiedere scusa per il mio negativo giudizio."

1 commenti

Dai lettori: «Il Natale può essere condiviso sia dai cristiani che dai musulmani»

"Sono tempi dove dire le cose che ha scritto Paolo ci vuole coraggio. Quanto, però sarebbe importante che voci come questa, si facessero sentire per esprimere che la moderazione religiosa, da un lato, può unirsi alla radicalità di un discorso politico, non violento e democratico, contrapposto al dominio, allo sfruttamento e all'oppressione in tutte le sue forme."

5 commenti
IlPiacenza è in caricamento