FiorenzuolaToday

Baby sitter rubava i gioielli a due famiglie: condannata a 10 mesi

E' stata condannata a 10 mesi e 400 euro di multa una donna accusata di aver compiuto alcuni furti a Fiorenzuola nel 2014

Grazie all’impiego come baby sitter avrebbe rubato gioielli nelle abitazioni di due donne. E’ stata condannata a 10 mesi e 400 euro di multa per furto, Giovanna Bonomini, accusata di aver compiuto alcuni furti a Fiorenzuola nel 2014. Il processo si è concluso questa mattina, 12 gennaio, davanti al giudice Luca Milani e al pm Sara Macchetta, che ha chiesto la condanna della donna difesa dall’avvocato Paola Piccoli. Le vittime si sono costituite parte civile con l’avvocato Alida Liardo. Il giudice ha stabilito per le donne un risarcimento complessivo di 4.500 euro.

Una mamma aveva contattato la donna per curare il bambino come baby sitter e, in seguito, l’avrebbe presentata anche a un’amica. E anche quest’ultima aveva deciso di affidarle il ruolo di baby sitter. Dopo un po’ la prima donna si accorge che le mancano alcuni gioielli. La derubata avverte i carabinieri che si mettono sulle tracce di Bonomini. I carabinieri scoprono così che i gioielli erano stati venduti - e purtroppo già fusi - in un negozio che acquista oro. Dai documenti era emersa la descrizione dei gioielli, che corrispondevano alla descrizione delle derubate. Un solo monile è stato trovato ancora intatto: una fede nuziale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento