FiorenzuolaToday

Castelnuovo, un monumento a mosaico in ricordo della Medaglia d’Oro al Valore Militare Luigi Gorrini 

Realizzato dall'imprenditore alsenese Antonio Santi, verrà inaugurato nella mattinata di sabato 23 settembre. L'appuntamento è alle ore 9 nel piazzale della chiesa di San Biagio

Luigi Gorrini nel suo ufficio in una foto del 2014

Sarà inaugurato nella mattinata di sabato 23 settembre, a Castelnuovo Fogliani di Alseno, un monumento-mosaico in ricordo della Medaglia d’Oro al Valore Militare Luigi Gorrini (Alseno 12 luglio 1917 - 8 novembre 2014). L’evento è stato organizzato, in occasione del centenario della nascita dell’Asso dell’Aviazione Militare, grazie all’impegno di Achille Franchi, Presidente dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci della sezione di Alseno e alla collaborazione di Alvaro Pedrocca, Presidente dell’Associazione Arma Aeronautica sezione di Piacenza, e del Comune di Alseno. L’evento, patrocinato dall’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna e dalla Provincia di Piacenza, sarà presenziato da numerose autorità civili e militari. Per l’occasione sono state create cartoline, in tiratura limitata e numerata raffigurante l’immagine inedita del Pilota in partenza per l’Africa nel 1941 accanto al suo Macchi 200 Saetta.

L'appuntamento è alle ore 9 nel piazzale della chiesa di San Biagio di Castelnuovo Fogliani. Successivamente si procederà con l'alzabandiera e agli onori alla tomba del capitano Gorrini con la deposizione della corona d’alloro. Dopo la santa Messa delle 10.30 verrà inaugurato ufficialmente il monumento a mosaico.

A curarne la realizzazione è stato l’imprenditore artista alsenese Antonio Santi. Si tratta di monumento a mosaico a tessere irregolari per ricordare l’Asso dell’Aeronautica Luigi Gorrini con il suo nome di battaglia “Vespa 2”. “Vespa” venivano chiamati i piloti del gruppo al quale Gorrini apparteneva e “2” era il numero del suo aeroplano. Antonio Santi è appassionato di Aeronautica e ha già realizzato numerosi mosaici per l’Aeronautica Militare e per le Frecce Tricolori. I suoi mosaici sono esposti in numerose città ottenendo importanti successi.

Luigi Gorrini in una foto d'epoca 2-2CHI E' LUIGI GORRINI - Luigi Gorrini è stato uno degli ultimi grandi assi dell'aviazione della Regia Aeronautica, Medaglia d'Oro al Valor Militare. Decorato con una Medaglia d’oro al Valor Militare, due di Bronzo, la Croce di Ferro tedesca di prima e seconda classe. Durante la seconda guerra mondiale gli sono stati accreditati 19 aerei abbattuti, 15 con la Regia Aeronautica e 4 con l'Aeronautica Nazionale Repubblicana, (ma molti autori gliene attribuiscono 24) e 9 danneggiati, tra Spitfire, P-38 Lightning, P - 47 Thunderbolt e B - 17, Fortezze volanti. Le sue vittorie sono state conseguite ai comandi del biplano Fiat C.R.42 e dei monoplani Macchi M C.202 ed M C.205. Gorrini é stato il principale asso sui Veltro, con i quali abbatté ben 14 aerei nemici e ne danneggiò sei. Luigi Gorrini, nasce ad Alseno, in provincia di Piacenza, il 12 luglio del 1917. Giovanissimo, a venti anni, nel 1937, si arruola nella Regia Aeronautica. Terminato il corso di pilotaggio presso la Scuola di Specializzazione di Castiglione del Lago, Gorrini fa richiesta di essere assegnato al 3° Stormo  Caccia Terrestri, inquadrato nella 2^ Divisione Aerea Borea con sede presso l’aeroporto di Torino-  Mirafiori. Il 17 giugno del 1939 ottiene il trasferimento al reparto ed integrato all’85^ Squadriglia del 18° Gruppo con il grado di sergente pilota e vi rimase fino all’armistizio di Cassibile, 1’8 settembre 1943. Poi entra nelle file dell’Aeronautica Nazionale Repubblicana (ANR) fin quasi al termine del conflitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento