FiorenzuolaToday

Castelvetro, «Nel 2019 imposte invariate e investimenti per oltre due milioni di euro»

La Giunta ha approvato lo Schema di Bilancio di previsione 2019: «"Congelate" le imposte, invariate rispetto al 2018». In arrivo una "nuova" via Roma e la riqualificazione del centro sportivo "La Buca"

Il sindaco di Castelvetro Luca Quintavalla (foto Trespidi)

La Giunta comunale di Castelvetro ha approvato lo Schema di Bilancio di previsione 2019. «Dal punto di vista delle entrate vengono "congelate" le imposte lasciandole invariate rispetto al 2018, anno in cui erano state apportate significative riduzioni alle aliquote dei principali tributi» - spiega il sindaco Luca Quintavalla. Per quanto riguarda l’Imu è prevista l’aliquota del 5 per mille per le abitazioni principali (A/1, a/8, A/9) e aliquota unica del 9,9 per mille per tutte le altre fattispecie imponibili. Il gettito stimato per l'anno 2019 ammonta a un milione e 500mila euro. È pari allo 0,06 per cento l’aliquota dell’Addizionale comunale Irpef, senza soglie di esenzione. Il gettito è stimato in 500mila euro annui. L'entrata iscritta a bilancio della Tari, la tassa sui rifiuti, ammonta 760mila euro. Le relative tariffe sono approvate dal Consiglio comunale, ad integrale copertura dei costi del servizio rifiuti, sulla base del Piano finanziario elaborato da Atersir ed integrato con i costi di competenza dell'Ente.

«La finanziaria recentemente approvata dal Governo – aggiunge il primo cittadino - da un lato taglia parte dei trasferimenti correnti ai Comuni e dall'altro consentirebbe di aumentare le aliquote comunali, cosa che i Governi precedenti invece non avevano permesso. Nonostante questo, noi abbiamo deciso di mantenere invariate le aliquote rispetto all'anno precedente, grazie anche alle positive azioni di razionalizzazione della spesa che in questi anni abbiamo messo in campo e che ci consentono di sostenere il bilancio senza tagli ai servizi».

Nel documento approvato dalla Giunta saltano all’aocchio anche importanti investimenti per oltre due milioni e duecentomila euro. Spiega sempre Quintavalla: «Le novità della nuova finanziaria sono positive: da un lato si consente ai Comuni virtuosi di accedere agli avanzi degli anni precedenti, per effetto di una sentenza della Corte Costituzionale che ha obbligato il Governo ad intervenire in tal senso; dall'altro stanzia risorse per messa in sicurezza di strade ed edifici pubblici.

Quasi un milione e duecento mila euro servirà per un progetto di rigenerazione urbana di via Roma, comprensivo della riqualificazione del parco Biazzi e di parte della zona centrale del paese. Il progetto è stato finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con un contributo di 838mila euro, il resto sarà coperto con l’avanzo di Amministrazione. Entro giugno saranno definiti i lavori che saranno preceduti da un percorso partecipato con la popolazione.

Sono in fase di affidamento i lavori per la riqualificazione del centro sportivo "La Buca" (667mila euro). L’Amministrazione ha poi previsto di destinare 230mila euro per l’ampliamento del cimitero del capoluogo e per la riqualificazione del cimitero della frazione di San Giuliano con nuove coperture e nuovi servizi igienici. Non mancano negli investimenti la messa in sicurezza delle strade (70mila euro) e la sistemazione di alcuni edifici pubblici per 65miila euro (Municipio e biblioteca). Il Bilancio previsionale sarà sottoposto al Consiglio comunale nel mese di febbraio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento