FiorenzuolaToday

Tamponato sulla A21 da un Tir carico di bovini, perde la vita un marocchino di 56anni

E' stato riaperto in mattinata il tratto della A21 Caorso-Piacenza, dove nella notte si è verificato un gravissimo incidente stradale. Ferite anche altre due persone: un 36enne che era a bordo di un furgone con il 56enne che ha perso la vita; e un 31enne, autista del Tir. Le mucche sono fuggite sulla carreggiata e per recuperarle è servito l'intervento dei veterinari dell'Asl

Il furgone sul quale viaggiava il 56enne marocchino

È un marocchino di 56 anni la vittima del tragico incidente stradale avvenuto nella notte di venerdì 20 luglio sulla A21, tra Caorso e Piacenza. H.B., queste le sue iniziali, era alla guida di un furgone che poco dopo la mezzanotte è stato tamponato violentemente da un Tir. Sarebbe morto sul colpo, incastrato tra le lamiere. Insieme a lui si trovava un 36enne che ha riportato gravissime ferite ed è stato trasportato d'urgenza all'ospedale di Piacenza. Il furgone si è ribaltato su una fiancata cosi come il rimorchio del camion che trasportava bovini vivi. La motrice è finita invece fuori strada, abbattendo il guardrail. Le mucche che si trovavano all’interno del rimorchio sono fuggite e hanno invaso la carreggiata, a quell’ora fortunatamente poco trafficata. Anche l’autista del Tir, un 31enne, è stato trasportato al Guglielmo da Saliceto, sembrerebbe soltanto per accertamenti. Per prestare soccorso ai feriti sono intervenute due ambulanze e un’automedica del 118

Il 56enne e il 36enne sono stati estratti dall'abitacolo dai vigili del fuoco giunti dal comando provinciale di Piacenza: hanno lavorato a lungo in forze anche per rimuovere i mezzi dalla carreggiata. Le operazioni sono durante diverse ore e solo in mattinata lil tratto Caorso e Piacenza è stato riaperto al traffico sulla corsia di accelerazione. Ancora chiuse quella di marcia e quella di emergenza per consentire il ripristino del guardrail. La circolazione stradale ha subito forti ripercussioni anche sulle strade Provinciali, in particolare la Padana Inferiore sulla quale dal casello di Castelvetro venivano dirottati i mezzi provenienti da Brescia e diretti verso Piacenza. L’Asl ha inviato sul posto alcuni tecnici e i veterinari che hanno coordinato il recupero dei bovini. Dei rilievi se ne sono occupati gli agenti della polizia stradale di Cremona, ai comandi del vice questore aggiunto Federica Deledda. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento