Attualità

«Non bruciate il nostro futuro»: il 24 maggio la marcia globale per i cambiamenti climatici nel segno di Greta Thunberg

Anche Piacenza si unisce al "Global Climate Strike For Future" per chiedere alla politica interventi seri. Seguendo l’invito della giovane attivista svedese, alle 9 partirà dal pubblico Passeggio corteo pacifico che attraverserà tutta la città ed arriverà in via piazza Sant'Antonino

I rappresentanti

«Non bruciate il nostro futuro! I cambiamenti Climatici sono in corso e 3 anni dopo la firma dell'Accordo di Parigi le promesse che ci sono state fatte per contenere la febbre del pianeta, devono ancora trasformarsi in azioni. Dobbiamo accelerare l’impegno, il tempo sta scadendo»,  si legge in una nota da parte dell'organizzazione Fridays for future – Piacenza. «Sono sempre più numerosi i cittadini che vogliono aria più pulita, meno plastica nei nostri oceani, più energia da fonti rinnovabili, un futuro sostenibile per i bambini, e chiedono di salvare il Pianeta. Il 24 Maggio facciamo appello per una politica climatica più ambiziosa a livello globale, europeo e nazionale. Gli scienziati sottolineano che il riscaldamento globale non deve superare 1,5°C, al fine di evitare grandi disastri. Ci resta poco tempo».

«Dopo il 15 marzo, la prima grande mobilitazione per il clima che ha visto 4mila partecipanti, anche Piacenza si unisce al Global Climate Strike For Future il 24 Maggio, per chiedere tutti insieme alle Istituzioni, agli Amministratori, alla politica di non rubare il futuro ed agire . Ancora una volta sarà un pacifico e colorato corteo di giovani, studenti, scuole, famiglie, persone, seguendo l’invito di Greta Thunberg, la sedicenne svedese che sta muovendo il Mondo, partirà alle 9 dal pubblico Passeggio/lato liceo Respighi, attraverserà tutta la città ed arriverà in via piazza S. Antonino. Non sono ammessi simboli di partito», continua.

«Cosa è successo dopo il 15 marzo? Per diversi venerdì pomeriggio i sit in in largo Battisti con presenza di studenti e cittadini per sensibilizzare la cittadinanza sui temi ambientali; all’istituto Gioia, grazie a un convegno studentesco sulla mobilità, l’Amministrazione comunale ha fatto migliorie davanti all’edificio; al liceo Colombini si sono attivati per la pulizia dai rifiuti fuori da scuola, creando poi una maglietta “eco-fridays” d’istituto; passeggiate ecologiche “raccogliendo rifiuti” (dal plogging del Tandem Volante alla camminata a Pittolo con Anspi, Santa Maria assunta Settima insieme a Uisp e Legambiente), alla manutenzione dei sentieri col CAI); pulizia dell’argine Po (proposto proprio da una bambina entusiasta dopo il 15/03); l’impegno alla crazy-fest di Podenzano di utilizzare stoviglie compostabili e presenza bidoni della raccolta differenziata».

«Per questo e tanto altro, andiamo avanti! Cosa succederà il 24 maggio? Verranno consegnate le richieste di Sostenibilità all’amministrazione comunale pervenuteci dalle scuole, studenti, cittadini. Vi invitiamo per questo a fare riferimento ai nostri contatti per inviarci le eco-richieste!».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Non bruciate il nostro futuro»: il 24 maggio la marcia globale per i cambiamenti climatici nel segno di Greta Thunberg

IlPiacenza è in caricamento