Convegni e corsi di formazione per diffondere la cultura della prevenzione su rischi ed eventi naturali

Questi i principali temi dei corsi di formazione dei prossimi mesi organizzati da Pogameschool "Piacenza Oil & gas museum excellence school"

I relatori

Puntualmente, all’indomani delle frequenti tragiche conseguenze da eventi naturali negativi quali i terremoti, frane e alluvioni che vengono a impattare, direttamente o indirettamente, sulla sicurezza delle strutture abitative, di servizio e produttive, appare evidente la mancanza sul territorio italiano di una strategia nazionale di riduzione dei rischi naturali, che preveda la pianificazione di interventi di rinforzo degli edifici, l’applicazione rigorosa delle normative edilizie, la delocalizzazione di fabbricati strategici e di impianti industriali a rischio. 

Scienza e tecnica, specie in questi ultimi anni, hanno però fatto passi da gigante mettendo a punto strumenti sofisticati di alta efficienza per la prevenzione dei rischi. Lo ha messo in luce l’importante convegno nazionale organizzato al Politecnico da POGaMESchool S.r.L, Politecnico Polo Territoriale di Piacenza, Base Spa, Builti Srl e Confindustria Piacenza. I lavori - coordinati dall’ingegnere Luciano Scataglini - Global Senior Knowledge Owner per Sicurezza e Ambiente di ENI Eni, dagli interventi di qualificati relatori quali il professor Claudio Mazzotti, gli ingegneri Daniele Lanzarone ed Enzo Castellaneta, l’avvocato Salvatore G. Stivala, con conclusioni del Prorettore Dario Zaninelli e di Claudio Cicognani, amministratore unico di POGaMESchool S.r.L - hanno fornito un quadro analitico su efficienti modelli di riferimento e sulle metodologie di intervento. Quello che sembra però difettare è la cultura della prevenzione del rischio.

Su questo aspetto sta attivamente operando POGaMESchool S.r.L, che a settembre avrà una nuova sede a Cortemaggiore. Di rilevanza anche la collaborazione accademica con “Builti Srl”, startup nata con l’intento di semplificare l’esperienza degli ingegneri e professionisti del mondo delle costruzioni e infrastrutture, fornendo all’utente la possibilità di elaborare verifiche speditive e analisi su fabbricati, su un unico portale, in modo veloce, sicuro e semplificato. Builti ha, infatti, sviluppato una piattaforma molto specializzata di supporto agli enti ispettivi, ai preposti e ai professionisti per la valutazione e la classificazione di infrastrutture, ponti e viadotti  rispetto al rischio sismico.

POGaMESchool organizzerà a settembre corsi di addestramento per l’utilizzo degli strumenti di supporto sviluppati per le verifiche delle condizioni antisismiche: Resisto per edifici ed infrastrutture, Bridginit per ponti e viadotti. Le sessioni di formazione saranno rivolte a professionisti qualificati presenti sul territorio (Associazione Ingegneri ed architetti, Associazione Geometri) e ai tecnici degli enti preposti (Comune, Provincia etc..) 

Chi è interessato può contattare POgemeschool POGaMESchool all’indirizzo mail: germano.ratti.mdl@gmail.com.

Ai lavori del Convegno ha portato il saluto Patrizia Barbieri in qualità di presidente della Provincia che ha richiamato la particolare attenzione dell’ente alla prevenzione del rischio per le infrastrutture stradali e per le scuole e la verifica del rispetto della normativa sismica negli interventi di trasformazione del territorio e nell’attività edilizia; ha anche ricordato che la Provincia gestisce 47 edifici scolastici e 350 ponti. Pur nella cronica mancanza di risorse, la Provincia ha destinato investimenti per 1.500 euro negli edifici scolastici e redatto un programma triennale per ulteriori 5,5 milioni. Sull’aspetto tecnico è intervenuto il Direttore generale della Provincia Vittorio Silva evidenziando l’azione di supporto dell’ente alle normative sismiche sia a livello di Comuni sia di privati. 

Da parte sua il dottor Cesare Betti direttore di Confindustria Piacenza ha evidenziato il lavoro messo in campo prima con il Museo POGaM, poi con la Scuola di Formazione, ideata da Claudio Cicognani e da Germano Ratti, ai quali, a ragion veduta, Confindustria ha dato e sta dando piena collaborazione. «Come associazione – ha detto - siamo molto sensibili agli aspetti trattati in questo Convegno e abbiamo messo in essere azioni concrete che caratterizzano il nostro territorio per uno dei più avanzati in queste politiche. Desidero poi rimarcare quanto Piacenza sia la sede ideale per questa discussione con la presenza sul territorio del Politecnico e di POGaMESchool così come di operatori privati che hanno acquisito competenze e know how su tali aspetti e che si distinguono sul territorio nazionale per idee, innovazioni e professionalità». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento