Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Farmacie in rete tra città e provincia: «Più vicine ai cittadini, consegniamo farmaci e un sorriso»

“Toc toc farma” è un progetto pilota che propone la consegna a domicilio di farmaci e parafarmaci dalle mani degli stessi farmacisti: un modo per essere concretamente ancor più vicini ai piacentini. Ecco come funziona

Toc toc farma”, nato dalla collaborazione di 13 farmacie del territorio, è un progetto pilota che propone la consegna a domicilio di farmaci e parafarmaci dalle mani degli stessi farmacisti: un modo per essere concretamente ancor più vicini ai piacentini. Focus e valore aggiunto dell’iniziativa è offrire a chiunque, in città o provincia, contestualmente alla consegna, la possibilità d’una consulenza dedicata e gratuita: consigli, delucidazioni, indicazioni sulla terapia, ma anche risposte a qualsivoglia dubbio o domanda. Toc toc farma offre così il destro d’un contatto diretto con un professionista della salute direttamente a casa propria, ma soprattutto la possibilità d’“aprire la porta” e relazionarsi con una persona di fiducia cui fare riferimento per ogni necessità. Una “presa in carico” che, nel perdurare dell’isolamento forzato dovuto alla pandemia, si propone ai soggetti più fragili come uno strumento di dialogo e monitoraggio in uno ma, non ultimo, di apprezzabile quanto fecondo valore umanoSicurezza, vicinanza, relazione, ma anche sostegno alle famiglie piacentine in difficoltà: parte dei ricavati del progetto sarà infatti devoluta, per mezzo dell’Associazione William Bottigelli”, alle Suore della Divina Provvidenza per l’infanzia abbandonata”, così da concorrere a renderne le attività sul territorio ancor più pervicaci. 

Gli interventi

"Il valore di questo progetto pilota sta sia in un servizio che garantisce vicinanza e professionalità nella cura dei cittadini, sia nell’obiettivo di solidarietà e condivisione con chi ha bisogno di aiuto - ha detto il sindaco Patrizia Barbieri -. Ancora una volta, le farmacie del territorio si confermano un punto di riferimento insostituibile dal punto di vista sanitario, sociale e umano, in una preziosa collaborazione con due realtà - l’associazione William Bottigelli e le Suore della Divina Provvidenza per l’infanzia abbandonata, di cui proprio in questi giorni celebriamo il centenario - che con il loro impegno consolidano la coesione e il senso di appartenenza della nostra comunità”.  “La pandemia e il primo lockdown ci hanno insegnato l’importanza di esserci - è stato l'intervento della farmacista Eleonara Ravasini -. Esserci per chi era solo, malato, spaventato, o anche soltanto per chi aveva bisogno d’indicazioni o chiarimenti. Questo stesso spirito di servizio vogliamo riversarlo in Toc toc farma, un modo per essere concretamente utili e una volta in più dalla parte dei nostri concittadini”. Ha aggiunto il suo collega Filippo Negri: “È un progetto, quello di Toc toc farma, che al di là d’un pratico delivery trova la sua ragion d’essere nel raggiungere le persone, recuperando cioè quel senso profondo di comunità spesso messo alla prova dall’isolamento. Porta il professionista faccia a faccia con chi è più solo e fragile mettendosi a sua disposizione, instaurando rapporti, generando familiarità e fiducia”. “Ringrazio a nome mio e dell’Associazione William Bottigelli - ha detto il vicepresidente dell'associazione Daniele Cacia - quanti hanno avuto l’idea e promosso quest’interessante iniziativa che punta, in sinergia con la nostra realtà e suor Albina, con cui da tempo collaboriamo, ad essere una volta in più vicino ai piacentini. Non importa quanto si dona, ma l’impegno alla partecipazione che, giorno dopo giorno, unendo le forze può fare davvero la differenza per chi ha bisogno”. “Toc Toc Farma - ha concluso l'assessore Federica Sgorbati - garantirà un servizio prezioso per tutti i cittadini che vorranno fruirne, con particolare attenzione a chi è anziano o ha difficoltà di spostamento, garantendo un supporto fondamentale. Il ringraziamento dell’Amministrazione comunale va a tutte le realtà che hanno dato vita a questa iniziativa, coniugando l’efficienza e la capillarità di questo progetto alla sensibilità nei confronti di chi vive situazioni di disagio”.

Come funziona

Sul sito web www.toctocfarma.it un apposito form consente di verificare quale farmacia tra le 7 in città e 6 in provincia, promotrici del progetto, sia più vicina all’indirizzo cui si desideri venga effettuata la consegna. A seguito della fase pilota è inoltre auspicabile altre farmacie vorranno aggiungersi alle prime, rendendo così il servizio più efficace e capillare. Individuata la farmacia basta comunicare a mezzo telefono, mail, sms o wathsapp il codice fiscale del titolare dell’eventuale ricetta o del destinatario del parafarmaco, unitamente all’indirizzo e al nome presente sul campanello. La consegna avverrà entro le 24 ore successive, previa visione di un documento d‘identità. Shopping bag brandizzate e la possibilità di verificare con l’esercizio commerciale l’identità della persona restituiranno una garanzia di sicurezza a chiunque apra per la prima volta le porte della propria abitazione a Toc toc farma. Sarà infine preso ogni accorgimento utile a garantire il rispetto di privacy e riservatezza. Tutti i farmacisti e i professionisti che collaborano al progetto Toc toc farma sono vaccinati e adotteranno ogni attenzione e presidio sanitario utili ad offrire la massima protezione. È prevista la consegna ad un indirizzo diverso da quello del titolare della ricetta sono in casi eccezionali e/o quando quest’ultimo sia realmente impossibilitato a procedere in autonomia all’ordine. Solo a questi o a suo convivente (dietro visione di documento d’identità) saranno consegnati i farmaci. Il servizio prevede un parziale costo di rimborso spese, calmierato a 2,90 euro, ma è gratuito per tutti i clienti dai 70 anni d’età in su. Le modalità di pagamento sono ravvisabili sul sito www.toctocfarma.it o possono essere preventivamente richieste alla farmacia che si fa carico della consegna.

Il sostegno a 80 famiglie piacentine in difficoltà causa Covid

Toc toc farma intende collaborare fattivamente con Associazione William Bottigelli, la Onlus che dal 2020 si è fatta sostenitrice della lodevole opera assistenziale delle suore di Monsignor Torta che, capitanate dalla madre generale suor Albina, provvedono a generi alimentari e vestiario 80 famiglie della comunità piacentina che vivono, causa Covid-19, un momento di difficoltà. Per questo Toc toc farma destinerà parte dei proventi alla lodevole iniziativa assistenziale.

Le farmacie aderenti ad oggi al progetto pilota

PIACENZA CITTA’:

  • Farmacia Ambrogi
  • Farmacia Boselli
  • Farmacia dell’Ospedale
  • Farmacia Farnesiana
  • Farmacia Fiorani
  • Farmacia Laneri
  • Farmacia Sant’Antonio

 PROVINCIA:

  • Antica farmacia dell’Ospedale S. Spirito (Castell’Arquato)
  • Farmacia Calendasco (Calendasco)
  • Farmacia del Santuario (Roveleto di Cadeo)
  • Farmacia Eccher (Pontenure)
  • Farmacia Genesi (Caorso)
  • Farmacia Silva (Fiorenzuola)
Si parla di

Video popolari

Farmacie in rete tra città e provincia: «Più vicine ai cittadini, consegniamo farmaci e un sorriso»

IlPiacenza è in caricamento